Non sei connesso Connettiti o registrati

MOTOGP 2010 - CONSIDERAZIONI FINALI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 MOTOGP 2010 - CONSIDERAZIONI FINALI il Gio 11 Nov 2010, 11:06

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Tutti spagnoli i campioni del mondo, da Marquez a Elias e Lorenzo.

Vorrei cogliere l’attimo per commentare la stagione della velocità, che si è appena conclusa. Jorge Lorenzo ha vinto le ultime due gare, ha vinto anche a Valencia e lo ha fatto in modo nettissimo, e a noi restano soltanto le briciole perché la Spagna ha dominato tutto, dalla 125 in su.
Gli spagnoli Lorenzo primo e Pedrosa secondo in motogp, Elias primo e Simon secondo in moto2, Marquez, Terol, e Espargarò in 125, hanno monopolizzato i podi finale nelle tre categorie, soltanto due piloti italiani, Valentino Rossi terzo in motogp e Andrea Iannone terzo in moto2, sono saliti sull’ideale podio iridato a nove posti. Prima ancora di analizzare i perché e i percome, c'è una cosa che mi interessa almeno un pochino, perché il patriottismo è importante quando si può vantare qualche bella impresa nazionale, ma conta molto meno o quasi zero quando non c’è niente di cui andar fieri? Tifavo per Rossi e Dovizioso in motogp, Iannone, e anche Corsi e De Angelis in Moto2; però trovo che i titoli di Lorenzo e di Elias siano del tutto meritati e non mi pare che ci sia nulla da recriminare. Benché Toni non rappresenti il nuovo che avanza, e adesso andrà in MotoGp senza sconvolgere alcun equilibrio, sono contento per lui ma resto freddino. Lorenzo non ha sbagliato una virgola mostrando una costanza e una maturità da vero campione. Mi scalda molto di più l’impresa iridata di Marc Marquez e la sua splendida guida sulla Derbi 125.
Ecco un vero campione, uno che farà bene fin da subito nella categoria di mezzo. E’ il più giovane della storia. Morbido e preciso, freddo e concentrato nonostante i suoi diciassette anni e mezzo, Marc è il tipo giusto per arrivare fino alla MotoGP dopo aver vinto in Moto2, insomma è il naturale candidato a recitare il ruolo del Valentino Rossi del futuro.
Tutti Spagnoli, questa Spagna fa veramente paura, ha collezionato altri successi iridati che vanno a somamrsi ad altri titoli ottenuti nelle altre discipline, mondiale di calcio su tutti e se Alonso in f1 la prossima domenica conquista il titolo dovremo solo inchinarci davanti a tanto strapotere. Tutti dicono che il successo Spagnolo nelle moto è merito delle formule promozionali dedicate ai giovanissimi, che lì funzionano molto bene e da noi invece no. Ma io vedo che ci sono anche tecnici di primissimo ordine, squadre importanti ed in crescita; poi credo che conti anche la nazionalità della Dorna la società che gestisce il mondiale, e la possibilità di fare ben quattro prove in casa; insomma che sia tutto l’insieme a girare a favore, ma poi ogni ciclo è destinato a chiudersi e presto ritornerà anche il nostro momento e con un Rossi in Ducati c'è da sperare bene.
Al di là del Paese di origine i piloti che mi hanno davvero colpito quest'anno sono Lorenzo al primo posto, Marquez al secondo, Spies al terzo, Simoncelli al quarto. Per il quinto posto sono molto incerto: Pedrosa, Rossi, Stoner hanno fatto cose bellissime ma il giudizio resta sospeso.
Dico Dani Pedrosa perché a un certo punto mi è sembrato davvero il migliore. Ma anche Vale e Casey sono stati, in alcune fasi del campionato, formidabili.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum