Non sei connesso Connettiti o registrati

Considerazioni post Udinese-Chievo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Considerazioni post Udinese-Chievo il Ven 12 Nov 2010, 10:08

Massimo Longo


Giornalista
Giornalista



Non è stata una partita esaltante, lo avete visto tutti, due squadre molto medeste, paurose di proporsi e che probabilmente lotteranno per non retrocedere nonostante le attenuanti dei giocatori mancanti.
Il punto preso dal Bari, tuttavia, è da ritenersi positivo perchè se non altro spezza la catena di risultati negativi - cosa fondamentale - anche perchè ottenuto fuori casa e che fa sperare se non altro in positivo.
Le note più positive che ho intravisto nella fredda verona dell'altro ieri sera sono state la personalità e qualche individualità, come Alvarez ad esempio. Si, ho rivisto, sia pur coi soliti limiti oggettivi, una squadra che ha imposto il proprio gioco costringendo il Chievo a difendersi e a ripartire (soprattutto con Mantovano) in contropiede e, finalmente, un centrocampo fare filtro oltre che una difesa imbattuta, cosa che, forse, alla fine è l'assoluta novità della serata scaligera.
Ripeto, non ho visto un bel gioco, quello dello scorso anno, natuiralmente, manco a parlarne, ma se non altro ho rivisto quello spirito pugnace di una squadra che voleva vendere cara la pelle sul terreno di gioco anche perchè sotto il balcone di Giulietta davano tutti per scontata la vittoria contro un Bari "alla loro portata" e sopattutto dopo la sconfitta di Firenze. Così non è stato.
Certo, la sfiga è tremenda, non si possono regalare 8/10 giocatori ad un avversario anche se moltio di questi infortunati non hanno ancora elevato il tasso di qualità al Bari. Speriamo che si riprendano presto ma soprattutto spero che si risveglino quei giocatori dai quali ci si aspettava una conferma e, tra una gastrointerite e dei giri a vuoto, non lo stanno ancora dimostrando. E se non incominciano loro a dare il "LA", la vedo dura salvarsi.
Infine il mercato di gennaio: ragazzi non sperate tantissimo sul mercato di gennaio. Lo dico sempre, lì si trovano solo e sempre bidoni riciclabili, spesso rotti e arrugginiti, Vignaroli, Sestu, Pisano e Jadid docet.... nonostante Perinetti.....figuriamoci con il buon Angelozzi.
Dunque secondo me il vero mercato di gennaio è da ricercarsi all'interno dello spogliatoio. Se non si comincia ad "acqusitare" le prestazioni di Almiron, Barreto, Rivas, Ghezzal, S. Masiello, Gazzi ecc, sarà davvero retrocessione.
Forse Matarrese non ha ancora capito che un Glick, riserva delle riserve a Palermo, non serve assolutamente alla causa. Per il Bari occorrono due difensori esperti così da rimandare A. MAsiello sulla fascia. Oltre naturalmente un attaccante che abbia il fiuto del gol. Ciccio Caputo, ragazzi, è un ottimo discreto attaccante, buono per la B e la C ma, al momento, non è assolutamente da serie A.
adesso sotto con la solita bestia nera Parma che ieri ci ha lasciato lo scettro di cenerentola in classifica.
Mi rifaccio, come sapete, spesso a testi musicali e poetici e voglio incoraggiarmi (ed infondervi lo stesso coraggio) con una celebre massima di uno dei miei cantautori preferiti di sempre: "dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior": Fabrizio De Andrè.
Un saluto cari ragazzi
Massimo

Vedi il profilo dell'utente

2 Re: Considerazioni post Udinese-Chievo il Ven 12 Nov 2010, 12:22

Emozione Biancorossa

avatar
Responsabile Tifoserie
Responsabile Tifoserie
Condivido molte cose Massimo,e se posso dirti la mia il punto guadagnato a Verona è oro,basta vedere la panchina che avevamo Shocked ..Sento e leggo molti baresi che dicono:"Eeeeh,ma al Chievo mancava Pellissier",scordandosi proprio della lunga lista di infortunati che avevamo(S.Masiello,Raggi,Rivas,Almiron,Castillo,Kutuzov dopo mezz'ora e sicuramente mi sono scordato qualche altro)..Sai cosa mi conforta?

1-La classifica corta,alla fine stiamo tutti la,e basta veramente poco per riprendere quota e 27 partite ancora da giocare,mica 3 0 4..

2-Vedendo le dirette concorrenti,sopratutto Lecce,Bologna e Cesena mi fa sentire già meglio..sono squadre che si vede che stanno dando il massimo e di più non possono fare(a differenza nostra che stiamo con molti giocatori fermi ai box)..E se questo è il massimo che possono fare.. Wink

3-Le gambe prima o poi gireranno..come ammesso da Ventura,qualcosa è andata storto durante la preparazione,ma non credo che per tutto l'anno staremo imballati

Le uniche mie preoccupazioni sono legate a due fattori:

-infortuni a catena per la squadra(ecco perchè con il Parma sarà durissima e forse il pareggio manco lo butterei via)

-sembrerà una scusa,non voglio fare discorsi da "tendagnora" ma sembra che in questa squadra ci siano i sintomi della classica "annata storta":

.Il palo di Almiron al primo minuto di Inter-Bari che avrebbe potuto farci vedere una partita diversa
.Fino a domenica scorsa al primo tiro avversario c'era subito il gol(gol da cineteca per giunta)

Senza contare che abbiamo affrontato un Inter al massimo della forma(a differenza dell'Inter cadaverica delle ultime partite),un Genoa che doveva fare la partita della vita(a differenza del Genoa confuso di adesso),una Lazio prima in classifica carica di entusiasmo(diversa da quelle delle ultime 2 giornate),una Fiorentina superincazzata,un Udinese che veniva da 4 vittorie consecutive,un Milan lanciatissimo per il primo posto e dobbiamo affrontare un Parma carico di entusiasmo dopo la vittoria di ieri..Sembreranno stupidaggini,ma a volte sono anche queste piccole cose che incidono..

A mio avviso,quindi,l'importante sarà recuperare un po di gente per tornare a livelli consoni,non credo che staranno sempre in infermeria i giocatori..e sopratutto non credo che una squadra da potenziali 60 punti dello scorso anno non riesca a farne almeno 40 quest'anno..8 vittorie e 8 pareggi..possiamo farli!

p.s.:come dici tu,scordiamoci il mercato di Gennaio,non è li che dobbiamo fare affidamento per la salvezza.

Un saluto.

Vedi il profilo dell'utente

3 Re: Considerazioni post Udinese-Chievo il Ven 12 Nov 2010, 12:43

Yksel

avatar
Amministratore
Amministratore
Benritrovato Massimo..
Ottima disamina ma dissento solo su un aspetto! Il mercato di gennaio va fatto al meglio perchè mentre negli anni scorsi avevamo da colmare sopratutto "buchi" qualitativi,quest'anno siamo numericamente pochi sia in difesa che in attacco.
Voglio essere ottimista e pensare che a Gennaio oltre ai Sestu o ai Jadid possano arrivare anche giocatori come Guberti che ti cambiano l'annata.
Un abbraccio


____________________
Vedi il profilo dell'utente http://www.orgogliobarese.net

4 Re: Considerazioni post Udinese-Chievo il Ven 12 Nov 2010, 20:13

Massimo Longo


Giornalista
Giornalista
Yksel ha scritto:Benritrovato Massimo..
Ottima disamina ma dissento solo su un aspetto! Il mercato di gennaio va fatto al meglio perchè mentre negli anni scorsi avevamo da colmare sopratutto "buchi" qualitativi,quest'anno siamo numericamente pochi sia in difesa che in attacco.
Voglio essere ottimista e pensare che a Gennaio oltre ai Sestu o ai Jadid possano arrivare anche giocatori come Guberti che ti cambiano l'annata.
Un abbraccio

Nicola che il mercato vada sfruttato al meglio, come dici tu, non fa una grinza: il timore, però, è che con pane e pomodoro (o pizza e birra, fa tu, peraltro calda) non puoi invitare grossi ospiti a cena... laddove per grossi ospiti non intendo Nesta e Chiellini ma quelli che si dovessero presentare a tavola con appetito e non, magari, con gastrointeriti acute o dolori vari, altrimenti è bene che rimangano alle loro case.
Se sento in giro che il Bari si sta prodigando per l'acquisizione delle prestazioni di Glick (comproprietà, prestito, acquisto poco importa), ovvero di una riserva della riserva della riserva sulla panchina sotto il Monte Pellegrino, oltre ad essere umiliante (e fin qui, ormai, siamo abituati purtroppo), trovo che sia un'operazione dannosa, ancorchè inutile. Se il presidente ha davvero compreso l'importanza (economica) nel rimanere in A, allora dovrebbe cominciare a sborsare qualche quattrino in più, non tantissimi (non servono) ma qualcuno in più. Se lo capirà ci salveremo.

Vedi il profilo dell'utente

5 Re: Considerazioni post Udinese-Chievo il Sab 13 Nov 2010, 09:18

zzagoo

avatar
non lucido
non lucido
Massimo Longo ha scritto:


Non è stata una partita esaltante, lo avete visto tutti, due squadre molto medeste, paurose di proporsi e che probabilmente lotteranno per non retrocedere nonostante le attenuanti dei giocatori mancanti.
Il punto preso dal Bari, tuttavia, è da ritenersi positivo perchè se non altro spezza la catena di risultati negativi - cosa fondamentale - anche perchè ottenuto fuori casa e che fa sperare se non altro in positivo.
Le note più positive che ho intravisto nella fredda verona dell'altro ieri sera sono state la personalità e qualche individualità, come Alvarez ad esempio. Si, ho rivisto, sia pur coi soliti limiti oggettivi, una squadra che ha imposto il proprio gioco costringendo il Chievo a difendersi e a ripartire (soprattutto con Mantovano) in contropiede e, finalmente, un centrocampo fare filtro oltre che una difesa imbattuta, cosa che, forse, alla fine è l'assoluta novità della serata scaligera.
Ripeto, non ho visto un bel gioco, quello dello scorso anno, natuiralmente, manco a parlarne, ma se non altro ho rivisto quello spirito pugnace di una squadra che voleva vendere cara la pelle sul terreno di gioco anche perchè sotto il balcone di Giulietta davano tutti per scontata la vittoria contro un Bari "alla loro portata" e sopattutto dopo la sconfitta di Firenze. Così non è stato.
Certo, la sfiga è tremenda, non si possono regalare 8/10 giocatori ad un avversario anche se moltio di questi infortunati non hanno ancora elevato il tasso di qualità al Bari. Speriamo che si riprendano presto ma soprattutto spero che si risveglino quei giocatori dai quali ci si aspettava una conferma e, tra una gastrointerite e dei giri a vuoto, non lo stanno ancora dimostrando. E se non incominciano loro a dare il "LA", la vedo dura salvarsi.
Infine il mercato di gennaio: ragazzi non sperate tantissimo sul mercato di gennaio. Lo dico sempre, lì si trovano solo e sempre bidoni riciclabili, spesso rotti e arrugginiti, Vignaroli, Sestu, Pisano e Jadid docet.... nonostante Perinetti.....figuriamoci con il buon Angelozzi.
Dunque secondo me il vero mercato di gennaio è da ricercarsi all'interno dello spogliatoio. Se non si comincia ad "acqusitare" le prestazioni di Almiron, Barreto, Rivas, Ghezzal, S. Masiello, Gazzi ecc, sarà davvero retrocessione.
Forse Matarrese non ha ancora capito che un Glick, riserva delle riserve a Palermo, non serve assolutamente alla causa. Per il Bari occorrono due difensori esperti così da rimandare A. MAsiello sulla fascia. Oltre naturalmente un attaccante che abbia il fiuto del gol. Ciccio Caputo, ragazzi, è un ottimo discreto attaccante, buono per la B e la C ma, al momento, non è assolutamente da serie A.
adesso sotto con la solita bestia nera Parma che ieri ci ha lasciato lo scettro di cenerentola in classifica.
Mi rifaccio, come sapete, spesso a testi musicali e poetici e voglio incoraggiarmi (ed infondervi lo stesso coraggio) con una celebre massima di uno dei miei cantautori preferiti di sempre: "dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior": Fabrizio De Andrè.
Un saluto cari ragazzi
Massimo
Bentornato Massimo quoto tutto parolanper parola!!

Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum