Non sei connesso Connettiti o registrati

Dakar 2011

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Dakar 2011 il Mer 08 Dic 2010, 11:25

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video

La leggenda continua

Il prossimo primo Gennaio prende il via la 34^ edizione per la terza volta consecutiva in Sudamerica del più grande rally del mondo. Con più di 9.500 chilometri da completatare, tra cui 5.000 km di corsa, si sviluppa su 13 tappe, la Dakar 2011 offre un programma denso, le cui specifiche sono state adattate ai diversi tipi di veicoli presenti al rally. La più lunga distanza, sia in prove speciali e di collegamento, si trovano nel viaggio di ritorno verso Buenos Aires.
Ci sono diverse novità, anche se si ritorna in alcuni posti già visitati. La partenza avverrà sempre da Buenos Aires e come nella passata edizione con un trasferimento si raggiungerà Victoria, il primo gennaio. Sarà da lì che partirà la gara vera e propria, con la prima tappa da victoria a Cordoba e poi da lì si salirà verso San Miguel de Tucuman. Cinque province nuove e tutte concentrate nella prima parte della gara. Da San Miguel, nel nord, e più verso est rispetto alle passate edizioni si sale ancora fino a San Salvador de Jujuy dove la gara arriverà il 4 gennaio per spostarsi il giorno dopo a Calama, non troppo lontano dai confini con la Bolivia. Si sale ancora a nord e si raggiunge Iquique e poi Arica, al confine fra Cile e Perù, dove si terrà il giorno di riposo. Si riparte poi verso sud, sulla costa, attraverso Antofagasta, Copiapo, con tappa ad anello, e il 12 si rientra in Argentina passando dalla terribile Fiambala, la ventosa!! Da lì si prosegue verso San Juan e infine, altra novità si ripassa da Cordoba per raggiungere Buenos Aires il giorno dopo. Dal primo gennaio al 16, questo è il calendario, prenderanno il via 430 veicoli (il 18% in più dell'edizione passata, quando furono 382), 146 auto, con il debutto assoluto della mini cooper, 183 moto, 68 camion e 33 quad, con cinquantuno paesi rappresentati.

01/01 Buenos Aires Victoria
02/01 Victoria Córdoba
03/01 Córdoba San Miguel de Tucumán
04/01 San Miguel de Tucumán San Salvador de Jujuy
05/01 San Salvador de Jujuy Calama
06/01 Calama Iquique
07/01 Iquique Arica
08/01 Riposo
09/01 Arica Antofagasta
10/01 Antofagasta Copiapo
11/01 Copiapo Copiapo
12/01 Copiapo Chilecito
13/01 Chilecito San Juan
14/01 San Juan Córdoba
15/01 Córdoba Buenos Aires
16/01 FINISH



Ultima modifica di u cici il Mer 08 Dic 2010, 13:47, modificato 1 volta


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

2 Re: Dakar 2011 il Mer 08 Dic 2010, 13:31

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

3 Re: Dakar 2011 il Mer 22 Dic 2010, 17:04

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
La presentazione di alcuni dei piloti che parteciperanno al rally;
http://www.youtube.com/watch?v=u_ofdEsWSxM


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

4 Re: Dakar 2011 il Mer 29 Dic 2010, 00:23

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Road to Dakar ep.4


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

5 Re: Dakar 2011 il Dom 02 Gen 2011, 09:54

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
I principali protagonisti ai nastri di partenza;


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

6 Re: Dakar 2011 il Dom 02 Gen 2011, 09:56

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Tutti i giorni a partire dallle ore 18,00 in diretta l'arrivo di ogni tappa, oltre che a highlights e repliche live su;
http://es-mx.justin.tv/awaras140


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

7 Re: Dakar 2011 il Lun 03 Gen 2011, 17:05

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
La Dakar 2011 si apre con il successo di Cyril Despres nelle moto, grazie alla penalizzazione del portoghese Ruben Faria; nelle auto Carlos Sainz si conferma l'uomo da battere, è lui il primo classificato nella prima tappa

Risultati;
http://it.yahoo.eurosport.com/rallyraid/dakar/calendar.shtml

Magazine 1^ tappa


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

8 Re: Dakar 2011 il Lun 03 Gen 2011, 22:40

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
2^ tappa
Ancora Despres il campione in carica, in sella alla sua KTM impiega 3h19'11", 1'49" in meno rispetto allo spagnolo Marc Coma, sempre su KTM. Terzo l'altro transalpino David Casteu, su Sherco, staccato di 3'46". Da rilevare nella categoria quad un trauma cranico per l'argentino Ademar Heguiabhere e una frattura del bacino per il polacco Rafal Sonik, in questo inizio di Dakar, che vede il dominio del francese. Nella classifica generale, Despres guida con 2'35" di vantaggio su Coma, mentre al terzo posto c'è Faria, a 6'13" (di cui un minuto di penalità per "eccesso di velocità" e conseguente revoca della vittoria della prima tappa). Tra le auto (324 km), si impone ancora Carlos Sainz. Lo spagnolo, su Volkswagen Touareg Race3, stacca la stessa auto, ma guidata da Al-Attiyah, di 1'03"; non tarda molto, dopo il principe del Qatar, il francese Stephane Peterhansel, a 1'34" dal leader. Con questo successo Sainz consolida la sua leadership, con 3'05" proprio sul francese, mentre il qatariano della Volkswagen è terzo a 3'19". La prossima tappa sarà la San Miguel de Tucumán - San Salvador de Jujuy: sono previsto 231 km di trasferimento e 500 km di speciale per le auto, mentre per le moto e i quad saranno 521.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

9 Re: Dakar 2011 il Lun 03 Gen 2011, 23:36

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

10 Re: Dakar 2011 il Mer 05 Gen 2011, 00:02

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
3^ Tappa
Lo spagnolo Coma mette il suo primo sigillo in questa edizione della Dakar, rifila più di 2 minuti al leader della generale il francese Despres. La prima Aprilia del cileno Lopez Contardo arriva con più di 4 minuti di ritardo, 29^ a quasi 5 minuti il primo degli Italiani Boano in sella alla Beta. Nella generale comanda sempre Despres con soli 14 secondi su Coma, dietro c'è gia il vuoto!! 7^ l'Aprilia di Contardo a quasi 10 minuti, 74^ Boano a oltre 12 minuti.
Highlights;


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

11 Re: Dakar 2011 il Gio 06 Gen 2011, 00:13

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
4^ Tappa
Dominio spagnolo alla Dakar: Marc Coma si impone nella quarta tappa e scavalva Despres tra le moto, mentre Carlos Sainz, tra le auto, consolida il suo vantaggio su Al-Attiyah.
Tra le moto si impone Marc Coma, che stacca di 0:16 Cyril Despres. A oltre 2 munuti, invece, taglia il traguardo l'Aprilia di Francisco Lopez Contardo. Con questo successo, lo spagnolo sorpassa il francese nella classifica generale, anche se i due rimangono molto vicini: le due Ktm sono distaccate soltanto di 2". Ancora nelle retrovie il primo Italiano 48^. Tra le auto, il migliore di giornata è Carlos Sainz, che con un vantaggio di 50" anticipa Nasser Saleh al-Attiyah, mentre Stephane Peterhansel ariva a 1'22". Lo spagnolo consolida il suo primato in classifica generale, inseguito dal principe del Qatar e proprio dal francese.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

12 Re: Dakar 2011 il Ven 07 Gen 2011, 15:05

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
5^ Tappa
Il francese vince la quinta tappa rompendo l'egemonia Volkswagen. Sempre Sainz il leader della generale. Nelle due ruote vittoria del portoghese Goncalves...

Stavolta Stephane Peterhansel è più forte della sfortuna. Il pilota Bmw, vittima ieri di una foratura, ha vinto la quinta tappa della Dakar, la 423 chilometri di Calama-Iquique. Il pilota francese ha chiuso la sua speciale in 4 ore, 33 minuti e 19 secondi, precedendo Nasser Al-Attiyah (1'24") e il leader della classifica generale, lo spagnolo della Volkswagen Carlos Sainz. La Bmw, che non vinceva dal 2000 in Dakar, rompe quindi l'egemonia Volksvagen.

Giniel De Villiers sembra essere l'unico in grado di stare in scia al terzetto. Il pilota Volkswagen si mantiene infatti al quarto posto a 20' dal leader Carlos Sainz. Dietro De Villiers il vuoto.

Dopo la quarta tappa ha dovuto abbandonare la star Robby Gordon. Lo statunitense ha avuto un problema serio alla sua vettura e ha dovuto quindi abbandonare (l'ultimo ritiro nel 2006).

Il portoghese Paulo Goncalves si è aggiudicato la tappa riservata alle due ruote davanti all'idolo locale Francisco Lopez Contardo e a Frans Verhoeven. A seguire i due contendenti principali, Marc Coma e Cyril Despres (quest'ultimo penalizzato ieri di 10 minuti).

Domani il rally raid sfiorerà il confine con il Perù arrivando ad Arica. 456 i chilometri da percorrere, tutti nell'ostico deserto di Atacama.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

13 Re: Dakar 2011 il Ven 07 Gen 2011, 22:38

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
6^ Tappa
Coma-Goncalves: vince la solidarietà

Interrompono la loro corsa e prestano un provvidenziale soccorso al collega francese. Quando poi varcano la linea del traguardo i commissari sportivi li premiano

Nel deserto cileno dell’Atacama vince, per la categoria auto, il pilota francese della BMW Stephane Peterhansel, alla ricerca del suo decimo titolo della Dakar. La quinta tappa, che si sviluppava per ben 423 km tra Calama e Iquique, è stata contraddistinta da uno straordinario esempio di solidarietà che i direttori di gara hanno voluto premiare.

Due i protagonisti della singolare vicenda: lo spagnolo della KTM Marc Coma e il lusitano della BMW Paulo Goncalves. Giunti al chilometro 321 del percorso i due centauri hanno trovato Olivier Pain, un collega francese, alle prese con un polso slogato dopo la caduta in un crepaccio e non hanno esitato a prestargli soccorso.

Ovvio il ritiro di Pain, il quale è stato trasportato all’ospedale più vicino tramite elicottero, i due “angeli delle dune” invece sono arrivati al traguardo dopo il cileno Francisco Lopez.

Tuttavia, come da regolamento, si sono visti scontare i tempi dai commissari. Ne risulta che Coma, caduto prima di Pain e agevolato dai 10’ di penalizzazione a Cyril Despress (KTM) a causa di un’infrazione, è ora il primo della lista nella classifica generale, mentre Goncalves è stato eletto vincitore della tappa e per lui è il primo successo nella Dakar.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

14 Re: Dakar 2011 il Dom 09 Gen 2011, 23:45

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
7^Tappa
Chi le prende queste Volkswagen?

ettima tappa della Dakar: Lopez vince tra le moto, mentre Al-Attiyah si aggiudica la frazione tra le auto. Rimangono in testa nelle rispettive classifiche generali gli spagnoli Coma e Sainz

Francisco "Chaleco" Lopez Contardo si è aggiudicato la settima tappa della Dakar 2011 davanti a Despres e Coma. In generale recupera qualche minuto sui due battistrada. Francisco Lopez cercava da giorni la vittoria di tappa, la prima di questa Dakar e nella giornata che ha portato da Arica ad Antofagasta, subito dopo il giorno di riposto, questa vittoria è arrivata.

La tappa di oggi era di ben 839 chilometri e avrebbe dovuto includere la speciale più lunga di tutta la Dakar, ma ieri gli organizzatori l'hanno accorciata dagli originali 631 a 272 chilometri. Poteva essere una tappa importante, una di quelle dove si riescono a imporre distacchi importanti: così non è stato e i duelli importanti sono rimandati alle prossime due giornate. Chaleco questa mattina è partito per sesto dal bivacco di Arica e nella prima parte della speciale, molto veloce, ha ben presto raggiunto lo slovacco Svitko, ma ha fatto un po' di fatica a superarlo a causa della polvere. Quindi ha raggiunto Rodrigues e Coma e tutto il resto della tappa hanno viaggiato praticamente assieme. Fin dal CP 2 Chaleco ha fatto segnare il miglior tempo, mantenendo il vantaggio fino al termine con 2'21'' su Despres e 3'45'' su Coma. Con la fantastica vittoria odierna Chaleco riesce ad assottigliare il margine che lo divide dai due piloti KTM: 18' da Coma e 11' dal francese.

"La prima parte della tappa era velocissima ed ho impiegato un po' di tempo per superare Svitko. Poi ho raggiunto Coma e abbiamo praticamente fatto la strada assieme, lui ha allungato un po' nella parte finale dove c'era molto fech-fech. Le prossime due tre tappe saranno quelle decisive della Dakar, da parte mia cercherò il momento giusto per attaccare" ha raccontaco Chaleco.

Il trionfo odierno del Team Aprilia è stato completato dalle buone prove di Gerard Farres e Alain Duclos, rispettivamente dodicesimo e quindicesimo al traguardo. Alex Zanotti riesce finalmente a mantenere una costanza di risultati. Con il 27° posto di oggi è risalito fino alla quarantesima posizione. Domani il Deserto di Atacama sara' ancora protagonista della Dakar. Una tappa di 776 chilometri porterà a Copiapo, e la speciale di 508 chilometri potrebbe rivoluzionare gli scenari fin qui disegnati.

***

Nella categoria auto Stephane Peterhansel ha avuto ancora problemi di forature, mentre Orlando Terranova ha dovuto ritirarsi dopo un cappottamento, come accaduto a Guerlain Chicherit nella tappa precedente. Nasser Al-Attiyah si avvicina a Sainz dopo la vittoria N.10 nella sua carriera alla Dakar.

Fino al giorno di riposo, il Team X-Raid vedeva - con ottimismo - il suo bicchiere mezzo pieno. Purtroppo la sfortuna ha colpito ripetutamente il team di Sven Quandt, che probabilmente sta vivendo le sue 24 ore più dure come team manager. Ad Arica, Guerlain Chicherit ha inziato demolendo la Mini Countryman che avrebbe dovuto portare intera a Buenos Aires. E - ancora più importante - il suo leader Stephane Peterhansel sembra avere un conto in sospeso con la sorte: anche oggi ha bucato dopo appena 15 km di corsa. Preoccupato per le continue forature, Peter ha corso di conserva ed ora e' distante 21' da Carlos Sainz nella generale.

Ma la serie di disgrazie non si ferma qui per la BMW. Oltre alle due forature di Krzysztof Holowcyc, la X3 di Orlando Terranova si è capottata dopo circa 200 km di prova speciale. Il pilota argentino stava correndo molto bene e sembrava poter entrare nella Top 5, invece è costretto a lasciare la gara ancora prima di ritornare in patria.

La situazione sembra volgere a favore delle Touareg Race III, che hanno concluso la tappa ai primi tre posti e senza forature. Nasser Al Attiyah è - come lo scorso anno - all'inseguimento di Sainz e guadagna terreno sul pilota spagnolo. Insieme alla sua 10a vittoria di tappa in una Dakar, il pilota del Qatar è ora a soli 1'22'' dal primo posto in classifica generale. Giniel De Villiers adotta talvolta la strategia della tartaruga e si avvicina al podio: ora è a solo 11' dietro Peterhansel e se dovesse passare avanti in classifica, sarebbe una tripletta Volkswagen.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

15 Re: Dakar 2011 il Mar 11 Gen 2011, 19:41

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
8^ Tappa
La rimonta di Nasser Al-Attiyah
Il pilota del Qatar vince l'8a tappa e strappa la leadership a Carlos Sainz che termina secondo. Terzo posto per Giniel De Villiers. Al termine dell’8a tappa della Dakar, da Antofagasta a Copiapo. Carlos Sainz, infatti, perde la leadership della classifica generale.
Tra le moto lo spagnolo Coma della Ktm conclude primo la speciale di 508 km nel deserto di Atacama, davanti al francesce Despres e al cileno Lopez. Il pilota iberico allunga ulteriormente in classifica generale.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

16 Re: Dakar 2011 il Mer 12 Gen 2011, 12:56

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
9^ Tappa
Carlos Sainz trionfa nella nona tappa della Dakar davanti ad Nasser Al-Attiyah e accorcia sul pilota del Qatar; nelle moto, invece, Despres è settimo ma rosicchia un minuto al leader della generale, Marc Coma.

AUTO

Carlos Sainz torna al successo di tappa alla Dakar, aggiudicandosi la nona frazione con partenza e arrivo a Copiapo, 270 km con 235 di prova speciale. Il vincitore della Dakar 2010 precede di 1'56" l'altra Volkswagen Touareg Race 3, quella del qatariano Nasser Al-Attiyah, e riduce così il distacco dal leader della corsa, ora a 3'18". A completare il podio la terza Touareg, quella del sudafricano Giniel De Villiers, classificatosi a 9'02" dallo spagnolo. Quarta posizione per la BMW X3 di Stephane Peterhansel con un ritardo di 11'14". In classifica generale, dietro al due Al-Attiyah - Sainz, terzo posto per De Villiers a 55'51"; quarto Peterhansel a 1h42'48".

MOTO

Nella categoria moto, il successo di tappa va invece a Jonah Street: lo statunitense della Yamaha precede di 3'38" la BMW del belga Frans Verhoeven e di 3'40" il francese David Casteu (Sherco). Più staccati, invece, i primi tre della classifica. Il francese Cyril Despres è infatti settimo a 6'03" ma riesce comunque a rosicchiare un minuto al leader della corsa, lo spagnolo Marc Coma, nono a 7'09" con l'altra KTM. Decimo il cileno dell'Aprilia Francisco "Chaleco" Lopez Contardo con un ritardo di 7'53". Coma guida sempre la generale con 8'14" su Despres e 23'33" su Chaleco.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

17 Re: Dakar 2011 il Gio 13 Gen 2011, 12:59

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
10^ Tappa

Coma e Al Attiyah sempre in testa

La Dakar 2011 fa il suo ingresso in Argentina ma la decima tappa, la più lunga e la più difficile, è amara per gli sfidanti. I 176 chilometri che portano da Copiapo a Chilecito sorridono a Marc Coma e Nasser Al Attiyah, che rafforzano le rispettive leadership in classifica generale.

Fra le moto, infatti, il centauro spagnolo mette una serie ipoteca sulla vittoria finale, sfruttando al meglio la giornata no di Cyril Despres. Il francese ricorderà a lungo il chilometro 97 perchè è lì che sono cominciati i guai. Una serie di errori ha portato il pilota della Ktm a smarrire più volte la rotta, favorendo la fuga di Coma, arrivato al traguardo con 9'56" su Despres, ora in ritardo di 18'10" nella classifica generale. Lontano dalla lotta per la vittoria, Helder Rodrigues, come ieri, fa la voce grossa per gran parte del percorso, salvo poi crollare nel finale e chiudere al decimo posto, a mezz'ora dal vincitore.

Ne approfitta Chaleco Lopez che, grazie all'aiuto del compagno di squadra Guell, riesce a risolvere un problema alla pompa della benzina e chiude al quinto posto, a 21' da Coma e dietro Ruben Faria e il sorprendente Miran Stanovnik. Poco male comunque per il cileno dell'Aprilia, che conserva il terzo posto in classifica generale e aumenta a circa 44' il vantaggio su Rodrigues. Ma se Coma si avvicina sempre di più al successo, ancora meglio è messo Al Attiyah, che più che limitare i danni in una tappa comunque insidiosa, infligge forse il colpo del ko a Carlos Sainz. Lo spagnolo campione in carica ha più volte confessato di non essere a suo agio tra le dune e la riprova si è avuta oggi.

Gli errori di navigazione gli sono costati cari, visto che è giunto al traguardo quinto, a quasi 10' dal Principe del Qatar che, a parte un piccolo passaggio a vuoto nel finale, non poteva chiedere di meglio alla tappa odierna. Quarto a Chilecito, il leader della classifica generale aumenta il suo vantaggio su Sainz a 12'37", distacco che lo stesso pilota spagnolo ritiene incolmabile. Prima vittoria dell'anno invece per Giniel De Villiers, che chiude in 2h53'15". Il sudafricano è stato autore di una prova perfetta, precedendo di 4'23" il polacco Krzysztof Holowczyc. Terza un'altra Bmw, quella del francese Stephane Peterhansel, che a causa di un problema al cambio è arrivato a 5'38" da De Villiers.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

18 Re: Dakar 2011 il Ven 14 Gen 2011, 11:25

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
11^ Tappa

Sainz perde un'ora, il Principe ride

Verdetto nell'aria per le auto dove Nasser Al Attiyah (Volkswagen) si impone ancora e allunga in modo decisivo sul vincitore del 2010. Nelle moto Cyril Despres continua a vincere. Marc Coma, però, gestisce al meglio

L'undicesima tappa della Dakar ha il retrogusto della svolta. O della beffa, dipende dai punti di vista. Senza dubbio, per Carlos Sainz l'opzione è la seconda. Perché nella categoria auto è arrivato lo scossone forse decisivo, quello che ha visto lo spagnolo arrivare al traguardo con più di un'ora di ritardo. Nelle moto, invece, Cyril Despres continua a vincere. Marc Coma, però, gestisce al meglio.

IL CROLLO DI SAINZ - Sorride il Principe del Qatar. Nasser Al Attiyah (Volkswagen) si impone al termine dei 786 chilometri che portavano da Chilecito a San Juan con il tempo di 6h42'27" davanti alla Bmw del francese Stephane Peterhansel (a 1'13") e all'altro Touareg del sudafricano Giniel De Villiers (a 4'52). In classifica generale il qatariano consolida il primato al vertice. Ma quello che più conta, vede Sainz uscire dai giochi. Il vincitore dell'anno passato è incappato in una beffa simile a quella del 2009. Al chilometro 410 ha rimediato un guasto alla sospensione anteriore destra a causa della scarsa visibilità causata dalla sabbia. Con l'aiuto del co-pilota Mark Miller è riuscito a riparare il danno in un'ora circa, ma si è dovuto accontentare di giugnere al traguardo da 14esimo con un distacco di un'ora e 14 da Nasser Al Attiyah. Sainz scende al terzo posto, e il Principe accresce inoltre in modo sensibile il suo vantaggio in generale, quasi 52' sul suo nuovo inseguitore, Giniel De Villier. Peterhansel insidia Sainz con 13' di distacco.

MOTO: VINCE DESPRES, RIDE COMA - Terza vittoria per Despres nell'undicesima tappa. Il francese della KTM precede di 2'11" lo spagnolo Marc Coma, leader inattaccabile della generale. Francisco Lopez Contardo dell'Aprilia chiude al terzo posto pagando un errore di navigazione. Il cileno è terzo anche in generale. Mettere pressione agli avversari era l'imperativo della giornata, ma né Coma né Despres si sono lasciati sorprendere. E, vedendo che non riusciva a fare la differenza, il Lopez Contardo ha preferito calare il ritmo. Al traguardo è arrivato in terza posizione, staccato di 6' dal vincitore. Ancora una tappa eccezionale per Alain Duclos. Il franco-maliano ha impiegato qualche giorno per prendere il ritmo ed ora tappa dopo tappa ottiene risultati in linea con i migliori. Giunge quinto al traguardo, con 10' di ritardo da Despres. Gerard Farres stava correndo una buona tappa fino al CP1, poi è caduto piegando il manubrio. Per il resto della gara ha dovunque pensare soprattutto ad arrivare al traguardo, cosa che ha fatto con il 21° tempo. Alex Zanotti ha chiuso la giornata in 37esima posizione.

Venerdì l'ultima, vera fatica della Dakar, la dodicesima tappa da San Juan a Cordoba. 678 chilometri totali con una speciale di 555, la più lunga dell'edizione dopo l'accorciamento delle due giornate di oltre 600 chilometri.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

19 Re: Dakar 2011 il Sab 15 Gen 2011, 19:45

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
12^ Tappa
Coma e Al-Attiyah: vittoria in tasca

Lo spagnolo Marc Coma vince la penultima tappa della Dakar e ipoteca così il successo finale nella categoria moto: situazione simile anche nelle auto, dove Al-Attiyah (terzo oggi) ha un grandissimo margine su De Villiers e Carlos Sainz

Marc Coma archivia il quinto successo di tappa nella Dakar 2011 e si presenta così all’ultimo appuntamento con la vittoria finale quasi in tasca. Il pilota spagnolo della KTM si impone nella frazione tra San Juan e Cordoba (678km con 555 km di prova speciale) battendo il suo rivale, il francese Cyril Despres (KTM) di 37": il suo vantaggio alla vigilia dell’ultima tappa (Cordoba-Buenos Aires, con soli 181 km di tratto cronometrato) è di 16’36", decisamente rassicurante. Al terzo posto si piazza la Yamaha del portoghese Helder Rodrigues, staccato di 7’21", seguito dall’Aprilia del cileno Francisco Lopez Contardo, che accusa un ritardo di 10’03".

"Una tappa veramente difficile, non solo per la lunghezza, ma per le molte zone bagnate che abbiamo incontrato - il commento finale dello stesso Contardo - L'anno scorso queste erano state tappe molto veloci, quest'anno hanno infilato dei tratti veramente tecnici. Ormai non vale più la pena di rischiare, il terzo gradino del podio va bene".

AUTO

Nella categoria auto, il successo di tappa va invece a Carlos Sainz, che centra così la sesta vittoria in questa edizione e la 23esima in carriera: lo spagnolo precede le due Touareg Race 3 del sudafricano Giniel De Villiers, secondo a 2’43", e del leader della corsa, Nasser Al-Attiyah, terzo a 6’11", ma non basta per risalire la classifica dopo il guasto alla sospensione anteriore destra che lo ha costretto a perdere un’ora nella tappa di ieri. Nella classifica generale, il qatariano guida ora con 48’21" di vantaggio su De Villiers e 1h21’26" sullo stesso Sainz, ormai virtualmente tagliato fuori dai giochi per il successo finale a meno di incredibili sconvolgimenti.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

20 Re: Dakar 2011 il Dom 16 Gen 2011, 00:30

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Coma e il principe del Qatar: ecco i vincitori!

La Dakar 2011 si è chiusa con i successi dello spagnolo tra le moto e del principe del Qatar nella categoria auto. Per quanto riguarda la specialità quad, la vittoria va a Alejandro Patronelli (Yamaha)

Marc Coma tra le moto, Nasser Al-Attiyah tra le auto e Alejandro Patronelli tra i quad, sono i vincitori della 33esima edizione della Dakar Argentina Cile.

Evitare la paura è stato il motto della giornata. Sulla strada per Santiago de Baradero, Marc Coma ha iniziato con un vantaggio di più di 16 minuti in classifica generale sul suo contendente Cyril Despres. Il rischio di vedere questo vantaggio andare in fumo era pressochè nullo per il catalano, così ha dovuto solamente rimanere concentrato. Sui lunghi rettilinei della pista odierna toccava a Coma aprire la pista e lo ha fatto con la consueta maestria e velocità. Despres lo seguiva, ma non è mai stato in grado di raggiungerlo ed è riuscito a guadagnare su Coma solo 1'30. il distacco totale tra i due, al termine della 33esima Dakar, è stato di 15'04 con Despres che ha decisamente mal digerito i 10 minuti di penalità persi per uno stupido errore.
Con l'arrivo al traguardo delle auto c'è la nuova vittoria di tappa per Carlos Sainz, ma è il pilota del Quatar Nasser Al Attiyah il vincitore finale della 33esima Dakar, la prima per lui. Alla fine, con quattro vittorie di tappa, Al Attiyah finisce 49'41 davanti al suo compagno di squadra, il sudafricano Giniel De Villiers e 1h20'38 davanti a Carlos Sainz che rimane imbattuto nelle vittoria di tappa con le sue 7 totali.
E' anche una tripletta per Volkswagen, che monopolizzerà i tre gradini del podio a Buenos Aires e che ha quasi fatto cappotto, con 12 vittorie di tappa su 13. I primi quad hanno tagliato la linea del traguardo della 13esima tappa della Dakar e l'urlo dei tifosi argentini preannuncia l'arrivo del vincitore: dopo che nel 2010 era stata la volta del fratello minore Marco, adesso il vincitore è Alejandro Patronelli (Yamaha) che conclude 59'53 davanti al connazionale Sebastian Halpern (Yamaha) e 6h17'38 davanti al polacco Lukasz Laskawiec (Yamaha).


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum