Non sei connesso Connettiti o registrati

Stereophonocs - Innocent

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Stereophonocs - Innocent il Sab 30 Gen 2010, 14:02

Tarkan

avatar
Moderatore Senior
Moderatore Senior
Una piccola storia (con la esse minuscola): nel Regno Unito, ai tempi del secondo conflitto mondiale, la Corona fece preparare dei manifesti motivazionali da affiggere su tutti i muri, compreso un poster riservato al temuto momento in cui le armate nemiche avessero invaso il territorio; la Storia (con la esse maiuscola) è poi andata diversamente, e quel particolare manifesto è invecchiato nella soffitta d'un negozio d'anticaglie.
La reliquia recava la scritta Keep Calm And Carry On, ed in seguito alla sua riscoperta la frase è diventata una sorta di logo usato per tazze, magliette e merchandising vario. Un poster di questa serie campeggiava sulla parete di un pub nel quale si trovavano i componenti degli Stereophonics, ed ecco come il motto è diventato titolo del loro ultimo album.

A ben vedere è titolo adatto all'album, poiché rispetto agli ultimi lavori della band gallese non c'è alcun motivo di aspettarsi sconvolgimenti di sonorità o intenti.
Avanti così, allora, fedeli a quella svolta rock datata ormai parecchi anni che vide gli Stereophonics abbandonare l'area degli storytellers in favore di un rock tipicamente britannico, e indie in modo così accurato da non essere nemmeno più indie.

Il singolo scelto come apripista è Innocent, gradevole pezzo rockeggiante che si giova del cantato sempre convincente di Kelly Jones e sfrutta puntigliosamente un paio di buone intuizioni melodiche e testuali.
La canzone è un viaggio nel passato (anche a livello musicale i richiami retro sono tangibili), la storia quella del gioco suicida di una ragazza, presa ad emblema della scellerata ed energica incoscienza propria della giovane età: la dicono lunga versi come "You can't see with the sun in your eyes, you're innocent".
Perfettamente in tema l'ambientazione scelta per il video, ossia quella di una festa paesana a cavallo fra i '60 e i '70, naturalmente sullo sfondo delle casette a schiera di un piccolo villaggio del Galles: la stessa band proviene da un ambiente simile.



Tarkan


____________________

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum