Non sei connesso Connettiti o registrati

F1 2010 - GP MALESIA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 F1 2010 - GP MALESIA il Gio 01 Apr 2010, 19:57

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Sepang, ancora Ferrari-McLaren?

Terzo appuntamento mondiale in Malesia, pista amata da tanti piloti e che promette spettacolo: rettilinei e pioggia potrebbero regalare numerosi colpi di scena

Un giro a Sepang – i 5543 m dell’International Circuit sono un mix di curve strette e rettilinei. L’ideale per sorpassi anche a pieno carico. La partenza è ideale per guadagnare o mantenere posizioni. Importantissimo partire bene per arrivare al primo pesante stacco della prima serie di curve. È proprio qui che si potranno avere prime sorprese anche perchè una volta passata la curva 3 si riparte a piena velocità fino al secondo settore che comincia con un altro importante stacco che porta dalla settima alla seconda marcia. Abbastanza veloce anche la curva a esse e per avere l’ultimo importante stacco del secondo settore bisogna arrivare alla curva 9, da fare in seconda. Il terzo settore è forse la parte più delicata del tracciato: subito un tornante quindi penultimo decisivo stacco alla 14. Decisivo perchè la curva 14 fa da porta d’ingresso alla parte più veloce del tracciato, un lungo rettilineo da fare a tutta velocità, a oltre 300 Km/h. Ultimo stacco, tremendo per freni e pneumatici, ultima curva da affrontare in seconda e ancora accelerazione per il traguardo.

Ferrari, continuare a crescere – La Rossa arriva all’appuntamento della Malesia leader in classifica piloti e costruttori. Fernando Alonso ha dimostrato anche a Melbourne di avere una marcia in più rispetto a Felipe Massa. Ma quello che conta in questo avvio di stagione è il potenziale del Cavallino Rampante. Affidabile e veloce quando il carico comincia ad alleggerirsi. Importante quindi per la Ferrari confermare le buone cose e magari migliorare quanto fatto vedere a Sakhir e Albert Park.

McLaren, Melbourne un caso? – Ma chi deve confermare i passi avanti evidenziati nell’ultima tappa è la McLaren. La vittoria di Button infatti ha il sapore del caso, senza nullta togliere alla strategia degli inglesi. I problemi Red Bull hanno regalato la vittoria al campione del mondo. Ma fa ben sperare la prestazione di Lewis Hamilton. La McLaren c’è e ci sono margini di miglioramento.

Red Bull e Mercedes alla ricerca di ritmo e affidabilità – Chi deve recuperare terreno sono Red Bull e Mercedes. Le due scuderie infatti non sembrano poter garantire ai piloti quella garanzia necessaria per poter impensierire i primi della classe. Sebastian Vettel vola in prova e qualifiche per poi concludere nella sabbia tradito dalla sua Red Bull. La Mercedes fatica a stare al passo di gara.

Orari e TV
Sabato qualifiche ufficiali; ORE 11,00 RAI2
Domenica semaforo verde alle ore 10,00 RAI1

VIDEO PRESENTAZIONE DEL GP


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

2 Re: F1 2010 - GP MALESIA il Ven 02 Apr 2010, 16:44

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Hamilton vola nelle libere

Prime prove libere bollenti sul circuito di Sepang. Il terzo appuntamneto del Mondiale di Formula uno si è aperto col nome di Lewis Hamilton, che ha fatto registrare il miglior tempo nella prima sessione del venerdì con 1'34"921 (l'unico a infrangere il muro dell'1'35") , davanti al tedesco della Mercedes Nico Rosberg, fermatosi a 1'35"106, e al compagno di scuderia Jenson Button a 1'35"207.

Sotto il gran caldo che ha investito il circuito malese, con tenperature sui 32° (38° per l'asfalto), le Ferrari sono apparse in difficoltà con Fernando Alonso e Felipe Massa rispettivamente con l'8/o e 11/o tempo. Sia lo spagnolo che il brasiliano non sono riusciti al momentoa trovare l'asssetto ideale per questra pista, come indicato sul sito ufficiale della Rossa, inoltre Massa è stato condizionato anche dall'anteriore non impeccabile della propria monoposto, e piccole escursioni fuori pista.

In affanno anche le Red Bull, con Mark Webber al sesto posto e Sebastian Vettel solo nono. Alle prove hanno preso parte anche il colaudatore della Force India Paul Di Resta, al posto di Vitantonio Liuzzi e quello della Lotus Fairuz Fauzy, pilota di casa nell'occasione come per la stessa scuderia. Jarno Ytruli, invece, ha chiuso col diciottesimo tempo. Senna, cola sua Hispania Racing, solo penultimo.

Seconde prove libere - Hamilton brilla anche nelle seconde libere, e sotto un sole che grazia ancora i piloti per la costante minaccia di pioggia che incombe, il driver della McLaren ha migliorato nettamente la prestazione registrata nella prima sessione, arrivando a sfiorare anche l'1'33 con 1'34.175 grazie all'uso di gomme mordide.

In evidenza dietro a britannico anche Sebastian Vettel, che con un prova di carattere e di orgoglio, ha piazzato il muso della sua RB6 davanti alla Mercedes di Nico Rosberg con 1'34.441 proprio nella parte finale della sessione, fremato nella fase inziale da problemi di servosterzo. Il giovane tedesco della casa di Stoccarda ha comunque confermato di avere un buon passo in queste prime prove a Sepang chiudendo terzo solo per due millesimi di secondo con 1'34.443, ma beffando ancora una volta non solo il campione del mondo in carica jenson Button (1'34.538) che ha accusato grande sottosterzo e instabilità al retrotreno, anche il compagno di squadra Schumacher (1'34.674) che nel corso della manche ha tentato più volte di piazzarsi davanti sfruttando le gomme morbide.

Ancora in ombra le due Ferrari, arenate in bassa classifica per il notevole carico di carburante imbarcato e in cerca ancora del miglior assetto, oltre a verificare il reale degrado delle gomme molto sollecitate su questa pista. Solo sul finale Alonso e Massa sono riusciti a risalire dalle retrovie montando gomme più morbide, con lo spagnolo settimo garzie a 1'35.581 alle spalle di Kubica, mentre Massa è arrivato solo 15/o, rimontando allo scadere dalla 19/a piazza.

Da registrare anche una uscita di pista alla curva nove per Mark Webber, poco dopo mezz'ora, probabilmente per una perdita di potenza del motore sulla sua Red Bull che gettà ancora ombre sull'affidabilità della vettuta di Newey. Per quanto riguarda gli italiani: Vitantonio Liuzzi 12° con 1'36.221, Jarno Trulli solo 18/o con 1'38.454.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

3 Re: F1 2010 - GP MALESIA il Sab 03 Apr 2010, 10:24

Pier.

avatar
Amministratore
Amministratore
F1:Webber 1/0 in libere, Alonso 4/0
Quinto tempo per Mercedes Schumacher, ottava Ferrari Massa


(ANSA) - SEPANG (MALAYSIA), 3 APR - E' la Red Bull di Mark Webber la vettura piu' veloce nelle ultime prove libere in vista del Gran Premio della Malaysia. Il pilota australiano con 1'33''542 ha preceduto la McLaren di Lewis Hamilton (1'33''559) e l'altra Red Bull di Sebastian Vettel (1'33''587).Quarto tempo per la Ferrari di Fernando Alonso in 1'33''751 davanti alla Mercedes di Michael Schumacher (1'33''992).Ottava la Rossa di Felipe Massa dietro al campione del mondo Jenson Button su McLaren (1'34''113)


____________________
GrAzie rAgAzzi!



___________
Pier.
Vedi il profilo dell'utente

4 Re: F1 2010 - GP MALESIA il Sab 03 Apr 2010, 17:28

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Disastro Ferrari! Red Bull in Pole

Piove a Sepang e le Rosse fuori alla Q1. Pole per WEBBER, la Mercedes di Rosberg seconda...

Peggio di così…impossibile! Non comincia bene il weekend Ferrari a Sepang. La Rossa attende ai box il sereno che non può arrivare e rimane bloccata nel fondo della classifica. Tanto in fondo da essere eliminati in Q1. Roba da brividi. Da segnalare, tanto per completare il triste quadro, anche il testacoda di Alonso e l’uscita di Massa nei primi giri di qualifica. Una esibizione pessima quindi questa della Ferrari nella temuta Sepang. I radar meteo hanno ancora una volta tradito gli uomini in Rosso.

Deluso Massa, Ottimista Alonso. Sono i due volti della triste giornata Ferrari: Felipe Massa tanto triste e arrabbiato da non ricordarsi più l’italiano nelle prime dichiarazioni a caldo. Fernando Alonso sconsolato ma ottimista per la gara di domani. Tutto può succedere e l’importante sarà recuperare per finire in zona punti. Ci si aspettava un sabato di qualifiche decisamente diverso in casa Ferrari.

Anche la McLaren è out! Ma a fare brutte figure non c’è soltanto la Ferrari nella pioggia (più che prevista) di Sepang. Escono tutti, ma proprio tutti, al semaforo verde. A rimanere a guardare sono le due Ferrari e Hamilton con Button che entra al limite e supera addirittura la pioggia: l’inglese sbaglia, vola fuori pista e si elimina da solo. Tanto per completare anche il triste quadro Mc Laren. E per fortuna dovevano essere i protagonisti assoluti. Vedremo domani in gara. Una gara che a questo punto diventa interessantissima. Al semaforo verde sarà battaglia vera davanti e soprattutto dietro.

Rimane solo la Red Bull. Una volta uscite di scena le grandi è solo Red Bull in Malesia. Vettel e Webber si scambiano il primo posto in varie occasioni. A rendere decisamente piacevole poi Q2 e Q3 ci pensano la Mercedes, soprattutto di Nico Rosberg (sempre più prima guida) e la Force India di un grintoso Sutil. Force India che accarezza addirittura la pole prima degli ultimi due giri da decollo su pista della solita Red Bull del sabato mondiale.

Bandiera rossa. Ancora la pioggia protagonista a Sepang. La tempesta improvvisa al secondo minuto di Q3 costringe i commissari a sospendere le qualifiche. Al comando, al momento della bandiera rossa, la Mercedes di Schumacher in grande crescita. Si riprende dopo cinque minuti di sosta e lavoro ai box ed è subito battaglia. In cinque minuti succede di tutto. La Red Bull azzecca, ancora una volta, il cambio gomme approfittando della tregua meteo e Webber comincia il suo show. Ottimo Nico Rosberg che si piazza subito tra i primi a pochi decimi dall’australiano. La Force India, come detto, si inserisce nella lotta alla prima fila.

Dominio tedesco. Poco da dire, quando la Red Bull ingrana non ce n’è per nessuno. Webber è irraggiungibile e Vettel segue a poca distanza. Sorprendente Nico Rosberg, prima fila Mercedes, e Sutil che piazza la sua Force India in seconda fila a fianco di Sebastian Vettel. Ancora un ottima prestazione per Robert Kubica che termina al sesto posto. Ma a completare il dominio della Germania ci pensa Nico Hulkemberg che piazza la sua Williams al quinto posto. E sono quattro piloti tedeschi nelle prime cinque posizioni della griglia di partenza. Quarta fila con gli ex ferraristi Barrichello e Schumacher.

La griglia di partenza
1 Mark Webber Red Bull 1:49.327
2 Nico Rosberg Mercedes GP +01.346
3 Sebastian Vettel Red Bull +01.462
4 Adrian Sutil Force India +01.587
5 Nico Hülkenberg Williams +01.674
6 Robert Kubica Renault +01.724
7 Rubens Barrichello Williams +02.184
8 Michael Schumacher Mercedes GP +02.390
9 Kamui Kobayashi Sauber +02.440
10 Vitantonio Liuzzi Force India +02.927
11 Vitaly Petrov Renault 1:48.760
12 Pedro de la Rosa Sauber 1:48.771
13 Sebastien Buemi Toro Rosso 1:49.207
14 Jaime Alguersuari Toro Rosso +00.137
15 Heikki Kovalainen Lotus +02.943
16 Timo Glock Virgin +03.193
17 Jenson Button McLaren
18 Jarno Trulli Lotus +03.557
19 Fernando Alonso Ferrari +03.717
20 Lewis Hamilton McLaren +03.723
21 Felipe Massa Ferrari +03.956
22 Karun Chandhok Hispania +06.972
23 Bruno Senna Hispania +07.942
24 Lucas Di Grassi Virgin +10.650

Semaforo verde alle ore 11,00 diretta su RAI1


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

5 Re: F1 2010 - GP MALESIA il Sab 03 Apr 2010, 19:19

Pier.

avatar
Amministratore
Amministratore
Appost...


____________________
GrAzie rAgAzzi!



___________
Pier.
Vedi il profilo dell'utente

6 Re: F1 2010 - GP MALESIA il Dom 04 Apr 2010, 12:27

serginho81

avatar
m'briak
m'briak
Sepang, dominio Red Bull
Massa 7°, Alonso rompe
Nel GP di Malesia trionfa Vettel davanti al compagno Webber e a Rosberg (Mercedes). Le Ferrari rimontano fino alla zona punti, poi Fernando si ritira al penultimo giro per problemi al motore. Felipe in testa a un Mondiale molto equilibrato

SEPANG (Malesia), 4 aprile 2010 – La pioggia non è arrivata, le Red Bull hanno dominato. Quello che molti si aspettavano, una Red Bull vincente senza problemi di affidabilità, si è puntualmente verificato oggi nel GP della Malesia. Dopo i k.o. in Bahrain e Australia, le vetture con licenza austriaca sono state assolute protagoniste della terza gara del Mondiale: vittoria di uno strepitoso Sebastian Vettel davanti a Mark Webber. Niente da fare per Nico Rosberg, terzo con la Mercedes davanti a Kubica, Sutil e Hamilton.

E’ dunque andata male alle Ferrari: Felipe Massa ha chiuso settimo, Fernando Alonso si è ritirato al penultimo giro per la rottura del motore mentre tentava di passare Button. Una battuta d’arresto rimediabile per il Cavallino. Anche se l’eliminazione in Q1 di ieri fa solo crescere il rimpianto dei punti che si potevano portare a casa oggi. E una rottura di motore (anche alla luce delle sostituzioni precauzionali in Bahrain) non è mai un bel segnale. Parzialissima consolazione è la testa del Mondiale mantenuta, ma con Massa.

LA PARTENZA — Al via è Sebastian Vettel a fare il fenomeno. Con uno scatto da campione il tedesco ha passato in un colpo solo Rosberg e Webber ritrovandosi in testa dopo la prima chicane. Dietro paura per Barrichello rimasto piantato in griglia e sfiorato da tutti. Le Ferrari prudentemente hanno affrontato la prima curva con attenzione ed è stato Massa lestissimo a passare Alonso e altri rivali scegliendo l’interno in fondo al rettilineo. Le rosse si sono ritrovate in lotta con Button e al nono giro l’inglese in rettilineo ha passato lo spagnolo, rimasto parecchio dietro al compagno di squadra brasiliano.

RED BULL SCATENATE — La corsa però si delinea subito: le Red Bull sono irresisitibili. Vettel e Webber giro dopo giro scappano e allungano su Rosberg, Kubica (ancora una volta super al via), Sutil e Hulkenberg. Hamilton, pure lui intruppato, dà spettacolo sorpassando Kobayashi (che si ritirerà dopo poco) e lottando alla grande con il russo Petrov che prima lo risorpassa in fondo al rettilineo, poi costringe l’inglese a una manovra a zig zag per evitare un secondo contrattacco. Hamilton per la manovra si prende un’ammonizione, Petrov si ritirerà poi al 33° giro. Ritiri anche per Schumacher (dado ruota posteriore sinistra) e Glock, oltre a De La Rosa che non è partito già nel giro di allineamento. Poi esce di scena anche il nostro Liuzzi.


Duello tra le due Red Bull alla prima curva. Reuters META' GARA — Grazie ai ritiri e ai primi pit stop le rosse recuperano un po’ di posizioni: Massa è ottavo e Alonso nono al 17° giro. Ma per le rosse sembra tutto in salita perché le Red Bull sono 30 secondi davanti e autrici di giri veloci in serie. Al 22° e 23° giro rientrano ai box Kubica e Rosberg: i due ripartono proprio davanti alle due rosse, ovviamente ancora con le gomme del via. Momento delicato al 24° giro con Vettel che rientra in pista proprio davanti all’accorrente Hamilton e riesce a stargli davanti. Non va bene a Webber che alla sua sosta ha problemi all’anteriore destra (la pistola del meccanico non esce e perde qualche istante prezioso).

SOSTE FERRARI — Massa è poi rientrato al 26°, una buona chiamata che gli ha consentito di ripartire davanti a Hulkenberg e Alguersuari. Al 31° c’è il rientro di Hamilton che proprio all’uscita box resta davanti a Button per un pelo. Alonso lotta disperatamente per fare buoni giri prima della sua sosta che arriva al 37° giro. Lo spagnolo torna dentro in nona posizione dietro a Massa. Il finale è animato dall’attacco delle Ferrari a Button. Prima è passato Massa al 44° giro. Il brasiliano è poi corso nel tentativo di prendere Hamilton. Alonso ha invece lottato ma non è riuscito a passare l’inglese e in un tentativo finale di sorpasso il motore ha ceduto. Davanti a loro le Red Bull sono volate verso la vittoria indisturbate. Il Mondiale è più equilibrato che mai.

Vedi il profilo dell'utente

7 Re: F1 2010 - GP MALESIA il Dom 04 Apr 2010, 12:32

serginho81

avatar
m'briak
m'briak
Ordine d'arrivo GP Malesia:

1 sebastian vettel GER Red Bull Racing 1:33:48.412
2 mark webber AUS Red Bull Racing 0:04.849
3 nico rosberg GER Mercedes 0:13.504
4 robert kubica POL Renault 0:18.589
5 adrian sutil GER Force India F1 0:21.059
6 lewis hamilton GB McLaren 0:23.471
7 felipe massa BRA Ferrari 0:27.068
8 jenson button GB McLaren 0:37.918
9 jaime alguersuari SPA Toro Rosso 1:10.602
10 nico hulkenberg GER Williams 1:13.399
11 sebastien buemi SVI Toro Rosso 1:18.938
12 rubens barrichello BRA Williams 1 giro(i)
13 fernando alonso SPA Ferrari Ritirato
14 lucas di grassi BRA Virgin Racing 3 giro(i)
15 karun chandhok IND Hispania Racing 3 giro(i)
16 bruno senna BRA Hispania Racing 4 giro(i)
17 jarno trulli ITA Lotus 5 giro(i)
18 heikki kovalainen FIN Lotus 10 giro(i)
19 vitaly petrov RUS Renault Ritirato
20 vitantonio liuzzi ITA Force India F1 Ritirato
21 michael schumacher GER Mercedes Ritirato
22 kamui kobayashi GIA BMW Sauber Ritirato
23 timo glock GER Virgin Racing Ritirato
24 pedro de la rosa SPA BMW Sauber Ritirato

Classifica Piloti:

1 Felipe Massa 39
2 Fernando Alonso 37
3 Sebastian Vettel 37
4 Jenson Button 35
5 Nico Rosberg 35
6 Lewis Hamilton 31
7 Robert Kubica 30
8 Mark Webber 24
9 Adrian Sutil 10
10 Michael Schumacher 9
11 Vitantonio Liuzzi 8
12 Rubens Barrichello 5
13 Jaime Alguersuari 2
14 Nico Hulkenberg 1

Classifica Costruttori:

1 Ferrari 76
2 McLaren 66
3 Red Bull Racing 61
4 Mercedes 44
5 Renault 30
6 Force India F1 18
7 Williams 6
8 Toro Rosso 2

Vedi il profilo dell'utente

8 Re: F1 2010 - GP MALESIA il Dom 04 Apr 2010, 13:09

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Finalmente la Red bull ha messo a segno una bella doppietta, e ha confermato che senza i problemi di affidabilità è la macchina più veloce del circus. La Ferrari in questo gp ha mostrato di essere in netta difficoltà, inoltre ha mostrato qualche problema di affidabilità, in particolare con la vettura di Alonso che ha rotto il motore al penultimo giro. La Mclaren seppur in difficoltà con Hamilton autore di una gran rimonta ha dimostrato di avere una vettura sempre all'altezza. Conferme in positivo per la Renault e Force India ancora a punti, e sopratutto Niko Rosberg che con il terzo posto ha tenuto a galla una Mercedes che ha lasciato a piedi a metà gara uno Shumacher irriconoscibile, si parla già di un prossimo ritiro per il Tedesco.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum