Non sei connesso Connettiti o registrati

WSBK 2010 - GP ASSEN

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 WSBK 2010 - GP ASSEN il Mer 21 Apr 2010, 22:33

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Appuntamento olandese per il Mondiale SBK

Il Campionato Mondiale Superbike 2010 fa tappa su uno dei circuiti più prestigiosi del motociclismo mondiale, quello olandese di Assen. Considerato da molti, in passato, una vera Università della velocità, nonostante il nuovo tracciato ridotto (realizzato nel 2006), ha mantenuto intatto il proprio fascino, grazie anche al numeroso pubblico che ogni anno ne affolla le tribune.


SUPERBIKE: Il Mondiale si avvia a concludere il suo primo ciclo di gare, virando la boa del "terzo" di campionato. Assen, infatti, è la quarta delle tredici prove in calendario quest'anno e dopo la gara olandese sarà possibile tracciare un primo bilancio sportivo di questa stagione. Sinora quattro sono stati i piloti che hanno vinto almeno una prova (Haslam e Biaggi due volte, Checa e Haga) e due di loro hanno guadagnato un buon margine rispetto ai loro più immediati inseguitori. Leon Haslam (Suzuki Alstare), vincendo a Phillip Island e Valencia, e Max Biaggi (Aprilia Alitalia), con la doppietta di Portimao, superando i 100 punti hanno messo qualche lunghezza - rispettivamente 43 e 25 punti - tra loro e Carlos Checa (Ducati Althea Racing), attualmente in terza posizione. Sarà interessante vedere cosa i rispettivi team saranno riusciti a sviluppare in queste due settimane per consentire all'inglese e all'italiano di continuare nella loro "fuga". La vittoria in gara 2 a Valencia ha re-inserito prepotentemente Noriyuki Haga nel gruppo dei favoriti e sul circuito olandese - dove il giapponese lo scorso anno vinse in gara 2 e si piazzò secondo in gara 1 - verificheremo se il pilota della Ducati Xerox ha ritrovato la sua forma.


Ad Assen, che si trova a pochissima distanza dalla sede del team HANNspree Ten Kate, si potrebbe assistere anche alla rinascita della Honda che quest'anno non ha ancora vinto. Jonathan Rea ha disputato buone gare, salendo sul podio a Portimao, mentre Max Neukirchner fatica a ritrovare la sua competitività. Attesa anche ad un riscatto anche la Yamaha, che al momento può vantare come migliori risultati i due terzi posti di Portimao (con Crutchlow) e di Valencia (Toseland), oltre alle due pole position del Campione Mondiale Supersport 2009. Occhi puntati anche sulla BMW in grande progressione, come ha dimostrato il quarto posto di Troy Corser in Spagna.


La gara olandese avrebbe dovuto vedere la presenza del prestigioso team giapponese Yoshimura con una Suzuki GSX-R 1000 affidata a Yukio Kagayama, ma a causa del divieto ‘no-fly' in molti aeroporti del Vecchio Continente dovuto alla recente eruzione vulcanica, la squadra nipponica è stata costretta a posticipare il debutto, forse a Monza.


Gli italiani, oltre a Max Biaggi - che non ha certo bisogno di ulteriori parole, visti i risultati sinora conseguiti - possono contare su Michel Fabrizio, atteso ad una prova d'orgoglio dopo lo stop di Valencia e le confortanti prove del Mugello. Lorenzo Lanzi (Ducati DFX Corse) continua nella sua serie positiva mentre Luca Scassa (Ducati Supersonic Racing) sta prendendo sempre più confidenza con la bicilindrica bolognese.


SUPERSPORT - Con tre vincitori nei primi tre round, il Campionato Mondiale Supersport si presenta ad Assen con un pronostico particolarmente aperto. Mentre Joan Lascorz (Kawasaki Motocard.com) e Kenan Sofuoglu (HANNspree Ten Kate Honda) hanno oltre venti punti di vantaggio. In Olanda è atteso il riscatto di Eugene Laverty (Honda Parkalgar) che, dopo aver vinto in Australia, ha raccolto pochi punti nelle altre due gare. La Triumph, arrivata sul podio a Valencia, cercherà di avvicinarsi ulteriormente alle quattro cilindri giapponesi con Chaz Davies e David Salom, mentre gli italiani cercheranno di avvicinarsi al vertice dopo la delusione spagnola. Michele Pirro (HANNspree Ten Kate Honda), terzo a Portimao, si augura di aver esaurito la sfortuna e cercherà di cogliere un risultato significativo ad Assen, mentre si attende un ritorno verso l'alta classifica di Massimo Roccoli (Intermoto Czech Honda).


SUPERSTOCK 1000: La BMW, dopo le prime due vittorie nella FIM Cup grazie alle prestazioni di Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia), dovrà ancora una volta vedersela con la Honda di Maxime Berger, schierata dal team Ten Kate Race Junior che ha la propria sede a pochi chilometri dal circuito di Assen. Ma il francese non sarà il solo avversario dal quale l'italiano dovrà guardarsi: infatti, a Valencia, notevole è stata la prestazione del romano Davide Giugliano, secondo in Spagna con la Suzuki del Team 06, mentre in ascesa appare un altro transalpino Sylvain Barrier, anche lui con la BMW (Garnier Junior Racing). In questo gruppo si potrebbero inserire anche altri nostri giovani rappresentanti come Michele Magnoni (SCI Honda Garvie Image), Andrea Antonelli (Lorini Honda) e Marco Bussolotti (All Service System by QDP Honda), oltre a Daniele Beretta (BMW Motorrad Italia).


SUPERSTOCK 600: Terzo round anche per il Campionato Europeo riservato ai giovanissimi che vede in testa alla classifica due francesi, il diciassettenne Jeremy Guarnoni (Yamaha MRS Racing) - vincitore a Portimao - seguito dal sedicenne Florian Marino (Ten Kate Race Junior Honda), impostosi a Valencia. Alle loro spalle una coppia di italiani composta da Bernardino Lombardi (Martini Corse Yamaha), salito sul podio in Spagna, e da Davide Fanelli (All Service System by QDP Honda).



IL CIRCUITO: Assen è uno dei più famosi e prestigiosi circuiti del Mondiale Superbike. Realizzato per valorizzare al massimo le caratteristiche delle competizioni motociclistiche, si trova nel Nord dell'Olanda e dopo le ultime recenti leggere modifiche, ora è lungo 4,542 km. Nato da un tracciato stradale che misurava 7,700 chilometri, nel 2006 è stato sottoposto ad una profonda rivisitazione.



ORARI TV

Sabato 24/0472010;
Qualifying practice h 10:45 diretta su LA7
Superpole h 15:00 diretta su LA7

Domenica 25/10/2010;
Superstock 1000 RACE h 10:40 diretta su EUROSPORT2
Superbike RACE1 h 12:00 diretta su LA7, LA7.IT, EUROSPORT2
Supersport RACE h 13:30 diretta su LA7.IT, EUROPSORT
Superbike RACE2 h 15:30 diretta su LA7, LA7.IT, EUROPORT2


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

2 Re: WSBK 2010 - GP ASSEN il Lun 26 Apr 2010, 22:22

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Jonnhy Rea sfrutta la "Honda" di casa

Sullo storico tracciato di Assen, dove la Honda Ten Kate. giocava in casa, Jonathan Rea conquista la prima doppietta in carriera nel Mondiale Superbike. Haslam resta leader del Mondiale e allunga a +20 su Max Biaggi

Per Jonathan Rea il weekend di Assen è stato trionfale: sabato è arrivata la Superpole e domenica una doppietta strepitosa, la prima della carriera mentre alla casa giapponese mancava dal lontano 2008 (Kyonari a Brands Hatch).

In gara-1 la partenza vede lo scatto bruciante della BMW S 1000 RR di Troy Corser che resta al comando fino al decimo giro quando l’australiano viene sorpassato dall’incontenibile Rea, che respinge gli attacchi di James Toseland su Yamaha e l’ottimo Leon Camier su Aprilia, che chiudono rispettivamente al secondo e al terzo posto. I tre britannici si scambiano continuamente le posizioni con staccate mozzafiato, ma alla fine vince il nordirlandese del team Ten Kate, che ad Assen gioca in casa (ed è l’unico ad aver provato la pista dopo l’ultimo restyling). Buona la prova di Checa, quarto davanti a Corser e a Max Biaggi, che partiva dall’undicesimo posto in griglia. Indietro le Ducati ufficiali: Haga chiude decimo, mentre Fabrizio è solo 13esimo

Gara-2 altro strepitoso avvio di Corser, tradito negli ultimi giri dalle gomme: una manche ricca di cambiamenti di posizione, vissuta su un gruppetto di sette piloti che si sono dati battaglia per tutti i 22 giri. Tra i più agguerriti, Rea, Toseland e Haslam con il pilota Honda che a due terzi di gara allunga guadagnando quasi due secondi sul leader iridato. Leon Camier cade a due giri dalla fine ma non basta per far salire sul podio Max Biaggi, quarto. Sfortunato Noriyuki Haga costretto al ritiro per un problema tecnico. Male il team ufficiale Ducati con Fabrizio dodicesimo, preceduto anche dal privato Scassa mentre Haga è stato costretto al ritiro.Sempre più in salita la strada per la casa di Borgo Panigale. Splendida prova invece di Luca Scassa che ha concluso in undicesima posizione davanti all’ufficiale Fabrizio: un punto anche per Matteo Baiocco. Nel Mondiale Haslam porta a 20 i punti di vantaggio su Biaggi. Terzo sale Rea, a -38 dall’inglese della Suzuki.

SECONDA DI LAVERTY IN SS - Dopo aver battagliato per qualche giro con Lascorz e Sofuoglu, Eugene Laverty ha allungato ed è andato a vincere la sua seconda gara su quattro rounds. Grazie a questa affermazione l'irlandese si avvicina alla coppia di testa composta dallo spagnolo e dal turco che si trovano ai primi posti della classifica mondiale. Uscito di scena Fabien Foret, prima di cadere lasciando la posizione a Chaz Davies, migliore con la Triumph.

TRIS DI BADOVINI IN SUPERSTOCK - Qualcuno provi a fermarlo: Ayrton Badovini su BMW ha conquistato nettamente la sua terza vittoria su tre gare, precedendo Maxime Berger su Honda Ten Kate, favorito alla vigilia. Completa il podio olandese Davide Giugliano: l’italiano della Suzuki-Team 06 conserva la seconda posizione nella FIM Cup alle spalle di Badovini. Ottima anche la gara di Michele Magnoni, quarto, davanti a Barrier e Antonelli.

ORDINE D'ARRIVO WSBK GARA1
1 Jonathan Rea
HANNspree Ten Kate Honda 35:38.483
2 James Toseland
Yamaha Sterilgarda Team 1.106
3 Leon Camier
Aprilia Alitalia Racing 1.249
4 Carlos Checa
Althea Racing 1.548
5 Troy Corser
BMW Motorrad Motorsport 2.738
6 Max Biaggi
Aprilia Alitalia Racing 2.813
7 Jakub Smrz
Team PATA B&G Racing 6.296
8 Cal Crutchlow
Yamaha Sterilgarda Team 12.022
9 Shane Byrne
Althea Racing 12.146
10 Noriyuki Haga
Ducati Xerox Team 19.753

ORDINE D'ARRIVO WSBK GARA2
1 Jonathan Rea
HANNspree Ten Kate Honda 35:43.137
2 Leon Haslam
Team Suzuki Alstare 1.942
3 James Toseland
Yamaha Sterilgarda Team 3.928
4 Max Biaggi
Aprilia Alitalia Racing 4.067
5 Troy Corser
BMW Motorrad Motorsport 4.176
6 Carlos Checa
Althea Racing 4.525
7 Jakub Smrz
Team PATA B&G Racing 4.682
8 Shane Byrne
Althea Racing 7.698
9 Max Neukirchner
HANNspree Ten Kate Honda 9.903
10 Ruben Xaus
BMW Motorrad Motorsport 11.465
11 Luca Scassa
Supersonic Racing Team 15.489

ORDINE D'ARRIVO WSS
1 Eugene Laverty
Parkalgar Honda 1:38.650
2 Joan Lascorz
Kawasaki Motocard.com 2.796
3 Kenan Sofuoglu
Hannspree Ten Kate Honda 2.962
4 Chaz Davies
Parkingo Triumph BE1 23.040
5 Matthieu Lagrive
Parkingo Triumph BE1 26.338
6 Robbin Harms
Harms Benjan Racing 32.544
7 Gino Rea
Intermoto Czech 36.591
8 Katsuaki Fujiwara
Kawasaki Motocard.com 36.697
9 Massimo Roccoli
Intermoto Czech 36.879
10 Miguel Praia
Parkalgar Honda 47.288

WSBK CLASSIFICA GENERALE
1 Leon Haslam
Team Suzuki Alstare 148.0
2 Max Biaggi
Aprilia Alitalia Racing 128.0
3 Jonathan Rea
HANNspree Ten Kate Honda 110.0
4 Carlos Checa
Althea Racing 103.0
5 James Toseland
Yamaha Sterilgarda Team 86.0
6 Noriyuki Haga
Ducati Xerox Team 85.0
7 Troy Corser
BMW Motorrad Motorsport 68.0
8 Sylvain Guintoli
Team Suzuki Alstare 55.0
9 Michel Fabrizio
Ducati Xerox Team 53.0
10 Cal Crutchlow
Yamaha Sterilgarda Team 49.0

WSS CLASSIFICA GENERALE
1 Joan Lascorz
Kawasaki Motocard.com 85
2 Kenan Sofuoglu
Hannspree Ten Kate Honda 77
3 Eugene Laverty
Parkalgar Honda 66
4 Chaz Davies
Parkingo Triumph BE1 46
5 Robbin Harms
Harms Benjan Racing 35
6 Gino Rea
Intermoto Czech 33
7 David Salom
Parkingo Triumph BE1 32
8 Fabien Foret
Team Lorenzini By Leoni 28
9 Massimo Roccoli
Intermoto Czech 24
10 Katsuaki Fujiwara
Kawasaki Motocard.com 23

HIGHLIGHTS WSBK GARA1

HIGHLIGHTS WSBK GARA2

HIGHLIGHTS WSS


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum