Non sei connesso Connettiti o registrati

WSBK 2010 - GP USA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 WSBK 2010 - GP USA il Dom 30 Mag 2010, 12:38

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Le gare del GP USA sono in programma lunedì 31 Maggio (sì, di lunedì!! per celebrare il memorial day festa dedicata alle donne e agli uomini caduti durante il servizio militare) sul circuito di Miller Motorsports Park e rappresenterà il giro di boa dell’HANNspree FIM Superbike World Championship 2010. Mancano ancora sette prove alla conclusione con in palio ancora 350 punti, il che consente qualsiasi soluzione.
Il circuito di Miller Motorsports Park si trova nel deserto dello Utah, nei pressi di Salt Lake City. E’ lungo 4,907 km nella configurazione scelta per il Mondiale Superbike ed è caratterizzato, tra l’altro, anche dall’essere stato costruito in altitudine di 1.341 metri che comporterà - come già a Kyalami - alcuni accorgimenti tecnici a causa dell’aria rarefatta e, probabilmente, un vantaggio per le Ducati. Da segnalare, anche, che da Miller le Ducati, grazie al regolamento tecnico, potranno essere alleggerite di tre chili, vedremo con quale risultato.
Saranno 21 i piloti al via: nessuna wild card (l’AMA Pro Racing per l’American Superbike ha un differente regolamento che non consente ai piloti americani di prendere il via nella gara del Mondiale Superbike), mancheranno gli italiani Vittorio Iannuzzo e Lorenzo Lanzi, oltre ai piloti del team Reitwagen che si è ritirato (Roland Resch e Andrew Pitt). Pista più libera, quindi, ma anche - probabilmente - meno spettacolo.
Lo spettacolo lo vedremo senza dubbio nelle posizioni di testa dove Max Biaggi e Leon Haslam cercheranno entrambi di prendere la volata sugli altri: i prossimi punti, infatti, saranno molto importanti per definire la vetta della classifica piloti, senza dimenticare che anche per quella costruttori la lotta Aprilia-Suzuki è agguerrita.

Nella Supersport occhi puntati sul pilota di S.Giovanni Rotondo, Michele Pirro che da quattro gare aspetta l'occasione giusta per bissare il podio centrato a Portimao. Il pilota Pugliese, giovane alfiere Honda del Team Hannspree Ten Kate e compagno di squadra di Sofuoglu, arriverà a Miller Motorsports Park con il morale alto, forte dei due quarti posti centrati nelle ultime due gare del mondiale Supersport. Segno che l'obiettivo è sempre più vicino.
La pista di Miller gli piace molto ed è pronto a dare il massimo per correre un week-end positivo e migliorare così la sua striscia di risultati. La moto va forte perché qui, l'anno scorso, Kenan vinse la gara mentre Michele chiuse all'ottavo posto.

Programma tv
Domenica 30 maggio
00:00 - SBK Superpole (differita su La7)

Lunedì 31 maggio
La7
19:30 SBK Gara 1 (diretta)
23:00 SBK Gara 2 (diretta)

Eurosport
21:30 SS Gara (diretta Eurosport2)
22:50 SBK Gara 1(differita)
23:30 SBK Gara 2 (diretta)

Dahlia TV
19:30 SBK Gara 1 (diretta)
21:00 SS Gara (diretta)
23:00 SBK Gara 2 (diretta)


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

2 Re: WSBK 2010 - GP USA il Mar 01 Giu 2010, 16:05

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video


Checa&Haslam ko, Biaggi balza in vetta

Emozioni a non finire nel round di Miller: a sorridere è Max Biaggi che firma un incredibile doppietta con l’Aprilia. In gara-1 Checa finisce la benzina e consegna la vittoria al romano davanti ad Haslam. Nella seconda manche entrambi escono di scena e Camier finisce secondo: doppietta Aprilia!

Se c’era un pilota del circus della SBK che avrebbe vinto a mani basse a Miller era proprio Carlos Checa, che nello Utah aveva già piazzato una splendida doppietta nel 2008. Il catalano della Ducati Althea Racing comincia le due gare di Salt Lake City con un ritmo impressionante, che tiene subito dietro l’Aprilia di Max Biaggi. in gara-1 viene tradito dalla benzina, che si esaurisce ad un paio di giri dal traguardo un po’ come successe l’anno scorso a Monza a Ben Spies.
Un successo inaspettato per il romano dell’Aprilia sui 21 giri del circuito di Miller Park nello Utah. Il corsaro nero, in sella alla Aprilia Alitalia Rsv4, nella prima manche ha approfittato del problema che ha impedito a Carlos Checa (Ducati Althea) a tre giri dal termine di conquistare un successo più che meritato. Al secondo posto la Suzuki del britannico Leon Haslam che mentre torna sul podio Nori Haga con la Ducati ufficiale. Quarto il britannico Leon Camier con la seconda Aprilia che si è messo dietro Troy Corser con la Bmw. Ottimo settimo posto per Luca Scassa con la Ducati Supersonic Racing, superato nell'ultimo giro da Shane Byrne con la Ducati Althea rimasta in corsa. Michel Fabrizio con l'altra Ducati ufficiale si è ritirato per una caduta nel corso del primo giro.
"Io stavo tenendo il mio ritmo, poi ho visto che Checa stava rallentando, non so cosa sia successo, ma per la prima metà gara abbiamo tenuto un ritmo molto elevato - racconta così la sua fortunosa vittoria Max Biaggi - Lui riesce a rendere il meglio su questo tipo di circuito ma noi abbiamo conquistato questa vittoria in terra straniera, dove ho però tanti tifosi, tante persone amiche ed ha un sapore molto particolare. Sono felice di aver portato a casa questa vittoria in un campionato così combattuto. Per gara 2 vedremo di modificare qualcosa per essere più competitivi".
Nella seconda manche l'Aprilia è sempre più competitiva, ma lo scatto di Checa è bruciante: Biaggi è costretto a lasciargli strada e sembra iniziare una fuga per la vittoria. Alla partenza ottimo spunto anche delle BMW con Corser terzo e Xaus quinto. Checa comincia a fare il vuoto così come fatto nella prima manche, mentre dalla decima posizione parte la rimonta del leader del Mondiale Leon Haslam che dalla decima posizione arriva anche sesto.
Ma all’ottavo giro la gara perde due pezzi da novanta: Checa viene ancora una volta tradito dalla sua Ducati satellite che accusa problemi meccanici spianando la strada a Biaggi. E per il corsaro dell’Aprilia il regalo è doppio perchè nello stesso giro si stende anche il leader del Mondiale Leon Haslam, alla sua prima caduta in questa stagione. E a sette giri dalla fine si stende anche la Yamaha di James Toseland: il pianista perde l’anteriore e battezza la ghiaia.
Biaggi trionfa davanti a Leon Camier per la prima storica doppietta Aprilia nel Mondiale Superbike. Sul terzo gradino del podio sale Cal Cruchtlow con la Yamaha che precede Haga, la BMW di Corser (per diversi giri virtualmente sul podio) e la Suzuki di Guintoli. Con questi 50 punti portati a casa, Biaggi vola a quota 257 punti in classifica, a + 15 su Haslam. Un mese di vacanza per godersi il primato e pianificare la seconda metà di stagione.

Kenan Sofuoglu ha vinto la gara americana del Campionato Mondiale Supersport. Al Miller, il turco del team Ten Kate, è subito andato al comando ed è rimasto in testa fino alla bandiera a scacchi. Dietro all’ex iridato della Supersport, che voci danno già in Moto2 nel 2011, è arrivato l’irlandese Eugene Laverty, secondo. Terzo ed ultimo gradino del podio invece per lo spagnolo Lascorz, con la prima delle Kawasaki. Dietro a questi tre piloti il vuoto.
Quarto, ma molto distaccato, il britannico Davies con la Triumph, che ha preceduto un gruppo composto dal nostro Michele Pirro, quinto, il giapponese Fujiwara, sesto e lo spagnolo Salom, settimo. Tredicesimo infine l’altro italiano in gara, Massimo Roccoli. Prossimo round il 27 giugno a Misano.

HIGHLIGHTS
Gara1;


Gara2;


Supersport;


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum