Non sei connesso Connettiti o registrati

MOTOGP 2010 - GP OLANDA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 MOTOGP 2010 - GP OLANDA il Mer 23 Giu 2010, 21:10

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
La MotoGP non si ferma: prossima tappa Assen

Appena sei giorni dopo Silverstone ecco di nuovo in pista la MotoGP, che quest'anno celebra l'80ª edizione del TIM TT Assen.

Non è il momento di rilassarsi nel Campionato del Mondo MotoGP con Lorenzo e compagni che si apprestano a sbarcare ad Assen per il sesto appuntamento stagionale, il TIM TT. Con 37 punti di vantaggio in classifica generale lo spagnolo del team Fiat Yamaha si presenta da favoritissimo nella cattedrale del motociclismo, considerata anche la gara senza rivali di Silverstone.
Per frenare la fuga del numero 99, Repsol Honda punta forte sui propri piloti ufficiali Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa. L'italiano e il catalano occupano attualmente la seconda e la terza posizione mondiale (divisi da 5 punti) e se il numero 4 vorrà continuare l'esaltante inizio di stagione, il suo compagno di squadra vorrà sicuramente rifarsi dopo la prestazione sottotono nel British Grand Prix. Ad Assen Pedrosa ha già provato l'emozione del podio in due occasioni da quando corre in MotoGP e qui ha trovato la prima vittoria in carriera nel 2002 (125).
Nicky Hayden, ancora una volta ad un passo dal podio (è la quarta volta in stagione) ha l'occasione perfetta per rifarsi su un circuito che lo ha visto spesso nelle prime quattro piazze, inclusa la vittoria del 2006. Gli occhi saranno puntati anche sul compagno di squadra Ducati Marlboro Casey Stoner, mai così lontano dal podio e dalla vetta della classifica mondiale.
Randy de Puniet (LCR Honda) e Ben Spies (Monster Yamaha Tech3) riprenderanno la sfida per il miglior pilota privato già questo fine settimana. Attualmente il francese è in testa, ma il texano ha dimostrato di saperci fare con la M1 satellite con cui ha conquistato il podio a Silverstone. In spolvero anche i piloti San Carlo Honda Gresini: Melandri cerca riscossa dopo la caduta di domenica, Simoncelli rivuole la leadership nella classifica rookies.
Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), Héctor Barberá (Páginas Amarillas Aspar), Aleix Espargaró, Mika Kallio (Pramac Racing) e il duo della Rizla Suzuki formato da Loris Capirossi e Álvaro Bautista cercheranno di migliorare i risultati, poco convincenti, ottenuti in Inghilterra la scorsa domenica.
Il pilota del team Interwetten Honda MotoGP Hiroshi Aoyama non sarà presente dopo la caduta nel warm up del GP di Silverstone. Al suo posto il connazionale Kousuke Akiyoshi sarà in sella alla RC212V nell'appuntamento olandese e a Montmeló.
Il TIM TT Assen avrà luogo dal 24 al 26 giugno, con le sessioni libere MotoGP a partire da giovedì alle 13.55.

ORARI TV
Italia1

Venerdì 25 giugno
13:55 MotoGP Qualifiche (diretta)
15:00 125 (sintesi qualifiche)
15:15 Moto2 Qualifiche (diretta)

Sabato 26 giugno
10:45 125 - Gara (diretta)
12:15 Moto2 - Gara (diretta)
14:00 MotoGP - Gara (diretta)


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

2 Re: MOTOGP 2010 - GP OLANDA il Sab 26 Giu 2010, 18:25

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Chi fermerà Lorenzo?

Ad Assen quarta vittoria stagionale e sesto podio su sei per il sempre più leader della classifica generale che precede Dani Pedrosa e Casey Stoner sul traguardo del TIM TT.

In un gran premio dove Jorge Lorenzo sembrava non avere rivali, lo spagnolo soffre più del dovuto tra le curve del TIM TT Assen. La partenza, ormai non più un punto debole del numero 99 è buona, ma non quanto quella di Ben Spies e Dani Pedrosa che passano in seconda e terza piazza e si lanciano al suo inseguimento.
Pedrosa ci prova fino a metà gara, tallonato da Casey Stoner, ma Lorenzo non perde la calma e gestisce poco a poco il proprio vantaggio aumentando decimo su decimo un ritmo di gara che risulterà imprendibile nel finale. Vince il più forte e ora i punti nel mondiale sono 140 (su 150 disponibili).
Il podio lo completano Dani Pedrosa e Caset Stoner: per lo spagnolo si tratta di un risultato soddisfacente soprattutto per quanto fatto vedere fino ad ora nel fine settimana olandese, per l'australiano è il primo gradino del podio in stagione che non è l'obiettivo di Ducati, ma è che rimane un punto di partenza importante.
Dietro di loro Spies si conferma come miglior pilota privato dopo Silverstone, e di gran lunga il rookie più in forma: quarta piazza e nulla da fare per Andrea Dovizioso e Randy De Puniet rispettivamente in quinta e sesta posizione finale. Per l'italiano della Repsol Honda risultato indigesto in particolare perché lo costringe alla terza piazza nel mondiale, alle spalle del compagno di squadra Pedrosa.
Nicky Hayden (Ducati Team), Colin Edwards (Monster Yamaha Tech3), Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini Team) e Aleix Espargaró (Pramac Racing) completano la top ten del TIM TT Assen nella quale non ha corso Marco Melandri dopo l'incidente di ieri nelle FP2.

MOTO 2; Iannone trionfa ad Assen


Dopo aver comandato tutte le prove del fine settimana, l'abruzzese del team Fimmco Speed Up ripete la magia del Mugello e vince in solitaria.

Andrea Iannone parte bene nel TIM TT Assen, mantenendo la prima posizione nonostante l'attacco di Wilairot. Fantastica uscita dai blocchi di Fonsi Nieto e Toni Elias, che sul traguardo del primo giro sono già in posizioni da podio. Dietro Luthi e Pasini hanno ritmo per stare con i migliori.
L'italiano del team Fimmco Speed Up vuole ripetere la gara del Mugello, e a tre giri dall'inizio del TT vanta già più di due secondi di vantaggio sul gruppo inseguitore formato da almeno una dozzina di piloti. Intanto "Ride Through" per Valentine Debise che paga una partenza anticipata e caduta per Fonsi Nieto (Holiday Gym).
Si ritira Anthony West per problemi meccanici proprio sul circuito dove vinse l'unico GP in carriera, mentre cade anche Arne Tode, in grado di rientrare in corsa, ma solo 36º. Bella sfida tra Elias e Wilairot per la seconda piazza, la prima sembra già assegnata.
Grande ultima parte di gara di Tom Luthi che complica le cose ai due piloti che lo precedono nella sfida per il podio. Tutti i primi della classifica si giocano punti fondamentali per rincorsa al titolo, compreso Tomizawa, 5º al momento.
Andrea Iannone trionfa nuovamente ed è, insieme a Toni Elias, l'unico pilota vittorioso per ben due volte nella nuova categoria Moto2. L'italiano con questi 25 punti può ora pensare anche al campionato, con 67 punti totali, a 33 dalla vetta occupata proprio dallo spagnolo del team Gresini oggi secondo.
Ratthapark Wilairot, ieri alla miglior qualifica in carriera, perde l'occasione di completare il suo fine settimana perfetto e chiude quarto, sul terzo gradino del podio al suo posto con Tom Luthi (Interwetten Moriwaki Moto2).
Shoya Tomizawa (Technomag CIP) e Julian Simon (Mapfre Aspar) completano le prime sei piazze del TT con il giapponese che mantiene la seconda posizione nel mondiale, con due punti di vantaggio sullo svizzero Luthi.

125; Marquez completa l'opera ad Assen

Terza vittoria consecutiva per il pilota del Red Bull Ajo Motorsport, il più giovane dopo Marco Melandri a conquistare una tripletta nella classe dell'ottavo di litro.

Buona partenza di Marc Marquez che mantiene la prima posizione nel TT Assen, seguito dalle due Bancaja Aspar e da Efren Vazquez. Male invece il leader del mondiale Pol Espargaró, costretto all'ottava posizione alle spalle delle due Andalucia Cajasol e Sandro Cortese. In appena un giro il pilota Tuenti Racing recupera fino alla terza piazza, e si lancia all'inseguimento di Marquez e Terol.
Cade Efren Vazquez a 18 giri dal termini all'altezza della curva 15,emulato pochi secondi dopo da Esteve Rabat (Blusens STX), mentre davanti la gara è solo per Marquez e Terol, con Espargaró che non sembra avere il ritmo per riportarsi sul duo di testa. Fuori anche gli italiani Luca Marconi (Ongetta Team) e Marco Ravaioli (Lambretta Rep. Corse).
In testa alla gara l'arrivo dei doppiati mette in crisi la gara di Terol che entra in contatto con la wildcard Jerry Van de Bunt, che ha la peggio. Nelle retrovie da segnalare la gara in rimonta di Jonas Folger (Ongetta Team), partito 32º in griglia e ora 10º.
Marquez, con Terol in difficoltà, ne approfitta e va verso la terza vittoria consecutiva, questa volta in solitaria nelle ultime 4 tornate. Adesso lo spagnolo fa paura anche in classifica generale con 107 punti. Nico Terol, con la seconda piazza, torna davanti a Pol Espargaró con 118 punti contro i 115 del pilota Tuenti, comunque terzo.
Bradley Smith (Bancaja Aspar), Sandro Cortese (Avant Mitsubishi Ajo) e Randy Krummenacher (Stipa-Molenaar Racing) completano le prime sei posizioni, mentre il primo degli italiani, uno degli unici due al traguardo, è Simone Grotzkyj che con la Fontana Racing è nono.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum