Non sei connesso Connettiti o registrati

F1 2010 - GP EUROPA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 F1 2010 - GP EUROPA il Ven 25 Giu 2010, 10:22

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Gran Premio d'Europa - Quante belle novità a Valencia…

Si rientra in Europa. Dopo il weekend di Montreal il Circus torna nel vecchio continente per l’appuntamento “principe”, il Gran Premio d’Europa di Valencia

Montreal ci ha regalato tante emozioni e qualche certezza. Sorpassi e contro sorpassi, scelte coraggiose e dominio McLaren per le prime. Per quanto riguarda le certezze invece la fine del regno Red Bull di avvio stagione. Mark Webber e Sebastian Vettel giù dal podio e bruciati dalla scuderia inglese e dalla Ferrari. Buone notizie per gli amanti dello spettacolo e nuovo leader in generale: Lewis Hamilton.
Si riparte da Valencia, pista differente da quella canadese. McLaren grande favorita con i due piloti inglesi in battaglia tra loro e reduci di un weekend eccezionale in Canada. McLaren in continua crescita e che ha strappato alla Red Bull il dominio in campionato. Continua su questa strada, questo l’imperativo delle frecce d’argento. Sviluppo fenomenale ed equilibri per adesso stabili tra i due piloti nonostante qualche attacco di Jenson Button al compagno. Tutto lascia pensare a un altro weekend in mano inglese. Chi deve crescere e recuperare, a questo punto, sono gli altri.
A partire dalla Ferrari. La Rossa si presenterà all’appuntamento spagnolo con numerose e importanti novità. Importantissimo il debutto degli scarichi sul modello Red Bull, gli ormai famosi scarichi bassi. E quindi la forma delle fiancate, da Valencia livellate. E Valencia per la Ferrari sarà solo l’inizio di una serie di modifiche che saranno presentate a Silverstone, Hockenheim e Budapest.
Ferrari che si presenta a Valencia con un’altra novità di rilievo. Non sarà certo presente ai box e non porterà news nell’immediato ma l’arrivo di Pat Fry è una notizia. Il padre della McLaren d’oro comincerà fin da subito a lavorare con la scuderia di Maranello per alcuni sviluppi tecnici. L’inglese affiancherà il direttore tecnico Aldo Costa e il capo progetto Nikolaos Tombazis nel lavoro sulla F10. In molti vedono in Fry l’esperienza necessaria per lo sviluppo anche e soprattutto del F-Duct, creatura ancora sospesa in casa Ferrari.
Tra yacht e curve le Red Bull provano il contrattacco dopo la delusione canadese. D’obbligo una pronta reazione allo sviluppo inglese. Un secondo passo falso metterebbe in serio dubbio la corsa mondiale. In molti parlano di una Red Bull già al pieno dello sviluppo.
Continua la corsa a parte di Mercedes e Renault. Il team tedesco non sembra fare grossi passi avanti e le ultime dichiarazioni di Ross Brawn lasciano pensare a un abbandono per lo sviluppo per questa stagione e l’impegno, immediato, per il progetto 2011. Una simile decisione lascerebbe maggior spazio a Robert Kubica nella corsa subito dietro le big.

Appuntamento con le qualifiche ufficiali sabato 26 alle ore 13:00 e domenica sempre ore 14:00 lo start con diretta sulla RAI.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

2 Re: F1 2010 - GP EUROPA il Sab 26 Giu 2010, 18:28

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
A Valencia è ancora dominio Red Bull

Sebastian Vettel conquista la pole nelle qualifiche del Gp d'Europa, 2° il suo compagno di squadra Mark Webber, terza la McLaren di Lewis Hamilton. Migliorano le Ferrari di Alonso e Massa, rispettivamente in 4a e in 5a posizione

Ancora una volta la Red Bull domina le qualifiche e ancora una volta la premiata coppia Vettel-Webber partirà dalla prima fila. Nelle qualifiche del Gp d'Europa in scena a Valencia, infatti, il tedesco della Red Bull conquista la pole, precedendo di soli 72 millesimi il compagno di squadra. Nessuno avrebbe pensato che la Red Bull potesse fare bene anche a Valencia, eppure anche oggi la scuderia austriaca è sembrata nettamente superiore alle inseguitrici.
Dietro a Vettel, primo con 1'37"587, e a Webber, secondo con 1'37"662, si piazza la McLaren di Lewis Hamilton. Quarto e quinto posto all'insegna delle Ferrari di Alonso e Massa. Un risultato tutto sommato positivo per il Cavallino, un risultato che, comunque, fa ben sperare proprio Alonso. "Penso sempre che si aspetta la pole e la vittoria, speriamo di fare bene. Ho confermato il miglioramento della macchina, domani puntiamo al podio. E' stata una bella qualifica, con le gomme morbide abbiamo sofferto di più ma siamo lì. Oggi è stato fatto un passo avanti, ma lo hanno fatto anche gli altri. Rimane tutto molto bilanciato", ha dichiarato l'asturiano al termine della corsa.
Chi può legittimamente festeggiare è Vettel. "Non ero così contento nelle ultime corse, è bello quindi riuscire a far bene sia in Canada che a Valencia. Abbiamo conquistato la pole, i tempi sono molto vicini, c'è poca differenza - ha spiegato il tedesco della Red Bull -. Ho fatto due giri nel primo settore, poi ho cercato di spingere ce l'ho fatta, sono in pole sono molto felice. C'è stato un grande lavoro. Siamo messi bene e domani partiamo bene".
Non sarà semplice domenica, almeno per chi sarà costretto a inseguire le due Red Bulla che, è proprio ilc aso di dirlo, hanno messo le ali. Il circuito di Valencia è piuttosto stretto e non è facile eseguire dei sorpassi. Si attende battaglia e si spera in qualche miglioramento da parte di piloti che, oggi, nelle qualifiche non hanno fatto del loro meglio. Un esempio? Michael Sahumacher, solamente 15esimo.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

3 Re: F1 2010 - GP EUROPA il Lun 28 Giu 2010, 17:09

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Gran Premio del Caos, vince Vettel

Lewis Hamilton sorpassa la safety car e arriva secondo. Nove piloti sono stati penalizzati di 5" dai commissari del Gp d'Europa. Le sanzioni, per irregolarità in regime di safety car, hanno consentito al ferrarista Fernando Alonso di passare dal nono all'ottavo posto...

È stata una brutta domenica per la Formula Uno. Dopo tanto spettacolo in positivo un weekend da dimenticare in negativo. La gara vera dura pochi giri, dalla partenza, emozionante, all’incidente di Mark Webber, spaventoso e per fortuna senza conseguenze. Il resto sono situazioni surreali. Errori di ogni tipo e scorrettezze da sanzionare non certo con un mezzo giro ai box con 20” di vantaggio. Imbarazzo, questo il sentimento dinanzi alle immagini e a quanto accaduto a Valencia...
Il resoconto della gara è abbastanza semplice e veloce. Al semaforo verde è subito lotta vera con Hamilton e le due Ferrari che partono fortissimo guadagnando subito posizioni. Mark Webber scivola dalla prima fila al nono posto. La Ferrari di Alonso sembra essere sui livelli degli avversari e cerca subito l’affondo proprio su Hamilton che resiste al secondo posto.
La gara finisce con il brutto volo di Mark Webber. Una domenica da dimenticare per l’australiano della red Bull che prima parte male e poi sul tentativo di recuperare posizioni con un nuovo set di gomme finisce in aria in uno spaventoso incidente per fortuna senza conseguenze. Il pilota esce solo dalla monoposto e torna ai box. La gara finisce qui. Il resto è il capitolo più brutto di questo avvio di stagione.
Entra la safety car e si scatena il delirio. La Red Bull e la McLaren rimangono in posizione, le Ferrari scivolano, inspiegabilmente, oltre il nono posto. Si parla di soliti errori ai box, si condannano già le scelte ai box ma niente di tutto questo. Le immagini non ci sono e saltano fuori un’ora più tardi e inequivocabili: Lewis Hamilton per non perdere la posizione supera nettamente la safety car, le Ferrari seguono il regolamento e rimangono dietro perdendo l’attimo e soprattutto numerose posizioni in classifica.
Lewis Hamilton rimane al secondo posto per quasi venti giri, il tempo per guadagnare un vantaggio che anche in caso di penalizzazione non cambia le cose in pista. Ci vogliono infatti venti giri per tirare fuori le immagini e “punire” il pilota della McLaren. In poche parole Hamilton fa il furbo e ci guadagna. Le Ferrari rimangono dietro ed escono di scena. Tante le domande da porsi, non solo contro Hamilton. Perchè questo ritardo? Perchè questi venti giri per richiamare Hamilton quando le immagini sono chiare? E perchè la safety car è entrata in quella posizione? Dopo Vettel e senza un vero pericolo in pista. Domande che falsano un’intera gara. Dal nono al ventiquattresimo giro? Perchè questo silenzio? Buchi tremendi e che lasciano davvero l’amaro in bocca.
In queste condizioni in pista non succede nulla. Vettel rimane davanti. Hamilton si “gode” la sua penalizzazione e rientra al secondo posto. La gara è completamente falsata. Il caos ha deciso il Gran Premio d’Europa. Tutto segue senza scossoni con le Ferrari che cercano invano di riportarsi avanti ma a Valencia superare è impossibile.
Il finale è ad alta tensione. Vettel è primo, Hamilton secondo e Button terzo, forse. E dopo ore di indagini e valutazione è arrivato finalmente il verdetto e la conclusione di questa opaca parentesi mondiale. Nove piloti sono stati penalizzati di 5 secondi dai commissari del Gp d'Europa. Le sanzioni, comminate per irregolarità in regime di safety car, hanno consentito al ferrarista Fernando Alonso di guadagnare una posizione e di passare così dal nono all'ottavo posto. Capitolo chiuso. Speriamo.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum