Non sei connesso Connettiti o registrati

Lettera di Asamoah Gyan dopo il rigore sbagliato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Yksel

avatar
Amministratore
Amministratore

Quel maledetto rigore sbagliato:
Sono Asamoah Gyan, ho 24 anni e sono disperato. Perchè? Provate a mettermi nei miei panni, provate a pensare come mi sento oggi, non ho dormito, ho pianto tutta la notte, non tanto per me quanto per i miei fratelli africani che credevano in me. Dopo 120 minuti tirati ero stanchissimo e quando ho visto Suarez toccare il pallone con la mano ho pensato che era il mio momento. Avevo già calciato due rigori, alla prima con la Serbia e poi con l'Australia. Ho preso il pallone allora, e sono andato sul dischetto. In un attimo ho sentito gli occhi e i sospiri non solo degli 80.000 allo stadio ma di tutti i fratelli africani che a vevano voglia insieme a me di vivere un momento storico. Ho immaginato la gioia che avrei potuto regalare, le feste interminabili e il mio nome inciso nella storia del mio paese, del mio continente. Un peso enorme. Ma ci pensate? Ho solo 24 anni! E allora quando ho preso in mano lo Jabulani era pesantissimo, ho preso un respiro e mi son detto: calcia forte e poi urla tutta la rabbia che c'è in te. Ci ho provato, credetemi, ma purtroppo è andata come sapete. Dopo il rigore ho pianto ma ho anche pregato, mi son detto: non è finita, adesso vinciamo ai rigori e sono andato subito a battere il 1° e avete visto come l'ho calciato bene. Poi però i miei fratelli Mensah e Adiah non cel'hanno fatta. Anche per loro lo Jabulani era pesantissimo ma io sono andato subito a consolarli perchè la colpa era tutta mia, bastava segnare il rigore giusto. Ricordo che quando ero in Italia ascoltavo una canzone, Francesco De Gregori mi sembra si chiamasse l'autore che diceva che un giocatore non si giudica da come si calcia un rigore...scusate non ricordo bene le parole...mandatelo a dire ai miei ai miei compagni...
E poi che rabbia vedere quel capellone dell'Uruguay, che all'ultimo rigore decide fare il cucchiaio. Io quel coraggio, non l'ho avuto e non me lo perdonerò MAI.

Vedi il profilo dell'utente http://www.orgogliobarese.net

Ultras_Bari-22

avatar
non lucido
non lucido
bravo... lo ho a pes 10 nel bari xD

Vedi il profilo dell'utente

Yksel

avatar
Amministratore
Amministratore
Ultras_Bari ha scritto:bravo... lo ho a pes 10 nel bari xD


Provero' a mettermi in contatto con lui e glielo diro'..
Sono sicuro che si risolleverà di morale..

grazie ultras bari..

Vedi il profilo dell'utente http://www.orgogliobarese.net

Alnex


m'briak
m'briak
Yksel ha scritto:
Ultras_Bari ha scritto:bravo... lo ho a pes 10 nel bari xD


Provero' a mettermi in contatto con lui e glielo diro'..
Sono sicuro che si risolleverà di morale..

grazie ultras bari..

risata

Vedi il profilo dell'utente http://www.fcdaggan.blogspot.com

Marco

avatar
m'briak
m'briak
risata

Vedi il profilo dell'utente http://www.sololivestreaming.info/home.html

6 Lettera di Gyan Asamoah il Lun 05 Lug 2010, 13:37

Commissario ciambotto

avatar
Responsabile Mondo Calcio
Responsabile Mondo Calcio
Sono Asamoah Gyan, ho 24 anni e sono disperato. Perchè? Provate a mettermi nei miei panni, provate a pensare come mi sento oggi, non ho dormito, ho pianto tutta la notte, non tanto per me quanto per i miei fratelli africani che credevano in me. Dopo 120 minuti tirati ero stanchissimo e quando ho visto Suarez toccare il pallone con la mano ho pensato che era il mio momento. Avevo già calciato due rigori, alla prima con la Serbia e poi con l'Australia. Ho preso il pallone allora, e sono andato sul dischetto. In un attimo ho sentito gli occhi e i sospiri non solo degli 80.000 allo stadio ma di tutti i fratelli africani che a vevano voglia insieme a me di vivere un momento storico. Ho immaginato la gioia che avrei potuto regalare, le feste interminabili e il mio nome inciso nella storia del mio paese, del mio continente. Un peso enorme. Ma ci pensate? Ho solo 24 anni! E allora quando ho preso in mano lo Jabulani era pesantissimo, ho preso un respiro e mi son detto: calcia forte e poi urla tutta la rabbia che c'è in te. Ci ho provato, credetemi, ma purtroppo è andata come sapete. Dopo il rigore ho pianto ma ho anche pregato, mi son detto: non è finita, adesso vinciamo ai rigori e sono andato subito a battere il 1° e avete visto come l'ho calciato bene. Poi però i miei fratelli Mensah e Adiah non ce l'hanno fatta. Anche per loro lo Jabulani era pesantissimo ma io sono andato subito a consolarli perchè la colpa era tutta mia, bastava segnare il rigore giusto. Ricordo che quando ero in Italia ascoltavo una canzone, Francesco De Gregori mi sembra si chiamasse l'autore che diceva che un giocatore non si giudica da come si calcia un rigore...scusate non ricordo bene le parole...mandatelo a dire ai miei ai miei compagni...
E poi che rabbia vedere quel capellone dell'Uruguay, che all'ultimo rigore decide fare il cucchiaio. Io quel coraggio, non l'ho avuto e non me lo perdonerò MAI.


____________________
"fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
Vedi il profilo dell'utente

Pier.

avatar
Amministratore
Amministratore
Che bravo.....


____________________
GrAzie rAgAzzi!



___________
Pier.
Vedi il profilo dell'utente

Volder

avatar
Moderatore
Moderatore
Per un atleta, fallire occasioni come questa é motivo di grande frustrazione...speriamo che la sua carriera continui ricca di soddisfazioni

Vedi il profilo dell'utente

Yksel

avatar
Amministratore
Amministratore
http://www.orgogliobarese.net/mondiali-2010-sud-africa-f15/lettera-di-asamoah-gyan-dopo-il-rigore-sbagliato-t7921.htm

Wink


____________________
Vedi il profilo dell'utente http://www.orgogliobarese.net
...e Barreto quante lettere ha scritto?

Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum