Non sei connesso Connettiti o registrati

F1 2010 - GP BELGIO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 F1 2010 - GP BELGIO il Ven 27 Ago 2010, 00:42

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
F.1, le ferie sono concluse
A Spa è già sprint Mondiale


Si corre domenica in Belgio un GP chiave per le sorti del campionato: Red Bull e McLaren guidano la classifica, la Ferrari è in agguato con un Alonso galvanizzato dalle ultime prestazioni. Lo scorso anno il Cavallino vinse con Raikkonen, la rossa su questa pista deve recuperare altri punti

Le vacanze della F.1 sono finite, la F.1 riaccende i motori domenica a Spa, la pista più bella di un campionato che entra nella fase clou: da questo momento ogni episodio può risultare decisivo per l'assegnazione del Mondiale. Il discorso si era interrotto il primo di agosto col GP d'Ungheria: la vittoria di Mark Webber aveva ulteriormente rimescolato le carte della classifica, quanto mai corta visto che i primi 5 sono racchiusi in 20 punti esatti, meno di quanti ne assegni una vittoria. Comanda proprio l'australiano della Red Bull (161) davanti a Hamilton (157), Vettel (151), Button (147) e Alonso (141).
IL TRACCIATO — Si corre su una pista estrema, lunga poco più di sette chilometri e test di guida severo per piloti e monoposto. La Eau Rouge, il rettilineo del Kemmel e la variegata parte finale con accelerazioni seguite da violente frenate non hanno mai regalato vincitori banali. L'efficienza aerodinamica della Red Bull dovrebbe essere favorita, ma non bisogna dimenticare la voglia di reazione della McLaren e soprattutto l'ottimo rendimento da sempre mostrato a Spa dalla Ferrari. Il tutto condito dalla tradizionale incognita meteo, da sempre molto incerto nelle Ardenne. Come arrivano i big del campionato a questa attesa prova del Belgio?
CASA REDBULL — La vettura di riferimento del campionato è la logica favorita anche per questa gara. La spaventosa prestazione dell'Hungaroring è ancora negli occhi (e soprattutto nei cronometri) dei rivali. Webber e Vettel sono in piena bagarre mondiale, nessuno dei due vuole cedere il passo al compagno. È la logica conseguenza del fatto che entrambi hanno l'occasione della vita e non se la vogliono far scappare. Oggi Webber ha indirettamente confermato la carica che lo anima in questa stagione dichiarando alla stampa brasiliana che probabilmente il suo ritiro avverrà nel 2012: "La vita non è solo F.1 - ha detto - mi piacerebbe in futuro lavorare con i giovani, convincerli che possono sognare in grande e raggiungere degli obiettivi. Potrei anche dedicarmi a scalare montagne. Sicuramente vorrei affrontare altre sfide a livello sportivo prima di diventare vecchio e tornare in Australia a bere vino rosso. Non posso assicurare che nella mia testa mi immagino nello stesso posto anche nel 2012. Prima del ritiro però voglio vincere il titolo. So che riuscirci cambia la vita della gente, cambia le persone e vorrei sapere che cosa si prova". E Vettel vuole provare la stessa cosa.
CASA MCLAREN — Un duello che finora quelli della McLaren sono stati abilissimi a sfruttare a proprio vantaggio. Lewis Hamilton ha una classifica invidiabile ed è riuscito ad arginare con bravura l'estate grigia (dal punto di vista tecnico) del suo team. Le ultime evoluzioni hanno mostrato una McLaren in chiara difficoltà rispetto a Red Bull e Ferrari. Ma l'inglese è ancora lì e se la vuol giocare: "Sono sicuro che la pausa estiva ci aiuterà a riordinare le idee. E le prossime piste dovrebbero adattarsi bene alla nostra macchina". Il responsabile Martin Whitmarsh conferma l'impegno della squadra: "Stiamo spingendo forte per recuperare dagli avversari". E la storia insegna che la McLaren non molla mai.
CASA FERRARI — E il Cavallino? La Ferrari è estremamente motivata per questo GP. L'anno scorso, pur disgraziatissimo, la rossa a Spa ha tirato fuori una gara magistrale con Raikkonen primo al traguardo; giusto dunque essere ottimisti. Fernando Alonso sta compattando il gruppo e nei momenti che contano c'è sempre, la sua esperienza potrebbe fare la differenza. Una versione aggiornata del diffusore è pronta per aiutare lo spagnolo. Resta pendente sulla testa di Maranello il deferimento alla Fia (la sentenza a metà settembre) per il gioco di squadra messo in atto in Germania. Nei giorni scorsi pure il grande ex Niki Lauda aveva colpito duro ("La Fia stangherà la Ferrari") ricevendo la stizzita replica ferrarista ("Ha perso una buona occasione per tacere"). Una cosa è certa: se Alonso vuole vincere il titolo anche domenica dovrà recuperare punti a chi gli sta davanti.

ORARI TV
VENERDI
10-11.30 - Prove libere
14-15.30 - Prove libere

SABATO
11-12 - Prove libere
14 - Qualifiche; diretta rai2

DOMENICA
14 - GP del Belgio; diretta rai1


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

2 Re: F1 2010 - GP BELGIO il Sab 28 Ago 2010, 23:15

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Webber in pole, male le Ferrari

La Red Bull di Mark Webber ha conquistato la pole position del Gran Premio del Belgio di F1. Seconda piazza per la McLaren di Lewis Hamilton davanti alla sorprendente Renault di Robert Kubica ed alla Red Bull di Sebastian Vettel.
Partirà dalla quinta posizione il campione del mondo Jenson Button sull'altra Freccia d'argento. Male invece le Ferrari. Alonso dopo le buone prove del giorno prima ha chiuso addirittura con il decimo tempo. Rischiano così di spegnersi subito le chance di rimonta dello spagnolo della Ferrari. Ha fatto invece meglio Massa che ha chiuso con il sesto tempo.
Festeggia i suoi 300 Gp in Formula 1 con un settimo tempo Rubens Barrichello su Williams davanti alla Force India di Adrian Sutil ed all'altra Williams di Nico Hulkenberg.
Undecisimo tempo per Michael Schumacher su Mercedes che sarà retrocesso in ventunesima posizione per la penalità comminatagli nello scorso Gp di Budapest per aver ostacolato Barrichello in fase di sorpasso.
Quattordicesimo tempo per la Force India di Vitantonio Liuzzi, mentre l'altro italiano su Lotus Jarno Trulli non è andato oltre un diciottesimo crono.


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

3 Re: F1 2010 - GP BELGIO il Lun 30 Ago 2010, 16:29

u cici

avatar
Responsabile Video
Responsabile Video
Hamilton vince in Belgio

E' Lewis Hamilton il 'signore' della pioggia a Spa-Francorchamps, in una gara contrassegnata come previsto dall'incertezza per gli acquazzoni improvvisi. L'inglese, nonostante un fuori pista da brividi nel finale, esce dal Gran Premio del Belgio vincitore e leader del Mondiale scavalcando Mark Webber, secondo davanti a Robert Kubica e alla Ferrari targata Felipe Massa, capace solo di limitare i danni senza mai dare la sensazione di poter lottare per la vittoria.
Va via dal circuito belga con le ossa rotte l'altro ferrarista Fernando Alonso che parte bene, ma sbaglia a mettere troppo presto le gomme da pioggia. E' costretto a rimontare, però la sua rincorsa finisce a pochi giri dalla fine a causa di un testa coda innescato dalla pista resa viscida da uno scroscio d'acqua improvviso.
Pronti via ed è subito Lewis Hamilton. Il pilota inglese della McLaren fa una partenza bruciante superando agevolmente la Red Bull di Mark Webber che allo scattare del semaforo verde sembra rimanere piantato sulla linea del traguardo. Bene anche l'altra freccia d'argento di Jenson Button che si catapulta dietro alla Renault di Robert Kubica per poi mettersi alle spalle del compagno di scuderia. Buon avvio delle Ferrari con Massa che da sesto è quinto e soprattutto di Alonso che dalla decima piazza guadagna due posizioni, ma subito dopo comincia a piovere e lo spagnolo si scontra con la Williams di Rubens Barrichello. Il brasiliano, alla sua gara numero 300 in F1, deve subito abbandonare, mentre il ferrarista rientra ai box per sostituire le gomme. Entra per un paio di giri la safety-car, smette di piovere e la mossa di Alonso di mettere gli pneumatici da bagnato si rivela poco fortunata perché la pista si riasciuga subito e l'asturiano è costretto a fermarsi di nuovo per mettere le gomme giuste, quelle da asciutto, ritrovandosi però nelle retrovie. Si va avanti con Hamilton in testa che comincia a prendere il largo distanziando sempre più un plotone di sei monoposto racchiuse in pochi decimi guidato da Button.
Dai box arrivano notizie che sta per ripiovere e intanto Alonso prova a rimontare portandosi in tredicesima posizione sorpassando la Force India dell'italiano Vitantonio Liuzzi.
Al diciassettesimo giro finisce la gara del campione del mondo Button: Vettel tenta di sorpassare l'inglese ma prima di entrare in curva sbanda e prende in pieno il pilota McLaren. Se l'iridato deve ritirarsi il tedeschino non nuovo a manovre così spericolate può rientrare ai box e rimane in gara. Buon per Alonso che continua a rimontare inanellando tempi da primato e si ritrova nono in zona punti davanti alla Renault del russo Petrov e per l'altro ferrarista Massa che diventa quarto dietro a Webber, Kubica ed alla 'lepre' Hamilton. La gara di Vettel ha un altro intoppo al giro 27 quando tocca la Force India di Liuzzi, rovina il pneumatico posteriore sinistro, rientra ai box ritrovandosi addirittura diciannovesimo e doppiato. A dieci giri dalla fine la pioggia da tempo annunciata arriva: tutti rientrano ai box con Hamilton che scivola fuori pista, per l'inglese è solo un brivido perché riesce a rimanere davanti a tutti.
A cinque giri dalla fine, piove sempre di più: ne fa le spese la Ferrari di Alonso che va in testa coda e deve abbandonare. Entra la safety-car, la gara viene neutralizzata con la McLaren di Hamilton sempre davanti alla Red Bull di Webber, alla Renault di Kubica e all'altra Ferrari di Massa. A due giri dal termine è ancora gara vera ma le posizioni di testa restano immutate. Hamilton può festeggiare la testa del Mondiale, la Red Bull vede lamentarsi per nuove occasioni perse, mentre per Alonso la rincorsa al titolo si fa sempre più difficile.

CLASSIFICA PILOTI
1 Lewis Hamilton (McLaren) 182
2 Mark Webber (Red Bull) 179
3 Sebastian Vettel (Red Bull) 151
4 Jenson Button (McLaren) 147
5 Fernando Alonso (Ferrari) 141
6 Felipe Massa (Ferrari) 109
7 Robert Kubica (Renault) 104
8 Nico Rosberg (Mercedes) 102
9 Adrian Sutil (Force India) 45
10 Michael Schumacher (Mercedes) 44
11 Rubens Barrichello (Williams) 30
12 Kamui Kobayashi (Sauber) 21
13 Vitaly Petrov (Renault) 19
14 Vitantonio Liuzzi (Force India) 13
15 Nico Hülkenberg (Williams) 10
16 Sebastien Buemi (Toro Rosso) 7
17 Pedro de la Rosa (Sauber) 6
18 Jaime Alguersuari (Toro Rosso) 3

CLASSIFICA COSTRUTTORI
1 Red Bull 330
2 McLaren 329
3 Ferrari 250
4 Mercedes 146
5 Renault 123
6 Force India 58
7 Williams 40
8 Sauber 27
9 Toro Rosso 10


____________________

CREDERCI SEMPRE MOLLARE MAI
Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum